Pallacanestro Trapani, coach Parente: “KO tecnico, una partita da archiviare” [VIDEO]

Squadra troppo remissiva nei confronti degli avversari secondo coach Parente

Una partita da dimenticare, quella giocata ieri dalla 2B Control Trapani contro Treviglio, che stravince contro la squadra granata, 53 a 85. Un inizio equilibrato, poi più nulla; la squadra di coach Parente ha subito per tutta la partita una prestanza fisica ed emotiva che non è riuscita a contrastare.

“Credo che l’approccio non sia stato male ma successivamente è stato un KO tecnico – commenta dopo la partita coach Parente -, la cosa che ci ha fatto male è che, dopo aver sbagliato i primi due, tre tiri aperti abbiamo perso fiducia; ho visto rifiutare tiri e non prendere vantaggi evidenti per mancanza di lucidità, questa è la prima volta che accade. Dobbiamo stare sereni perché veniamo da un’ottima partita a Cantù e da giorni di lavoro fatto bene”.

“Non c’è tempo – continua l’allenatore granata -, bisogna avere personalità, dobbiamo crescere nel leggere i momenti della partita, bisogna giocare di squadra e giocare bene. La partita è finita al secondo quarto”. Una sconfitta che fa male, ma “tutto dipende da come ti rialzi – sostiene Daniele Parente -, speriamo che la molla sia scattata e la lampadina si sia accesa, martedì dobbiamo tornare a lavorare ancora meglio. Il Campionato è lungo e non possiamo permetterci di deprimerci, dobbiamo presentarci con più voglia di stare insieme perché oggi è mancata, tra tutte le altre cose”.

“Treviglio ci ha sovrastato tecnicamente e fisicamente e noi non abbiamo reagito emotivamente anzi ci siamo completamente lasciati andare perdendo fiducia, perché ci siamo persi rifiutando tiri o andando a cercare tiri improponibili. Due sconfitte in casa, contro Milano e contro Treviglio, due partite diametralmente opposte poiché  “a differenza della partita con Milano, nella quale ho visto supponenza, non remissione – continua Parente -, si pensava ‘tanto la vinciamo’, si è giocato, c’era la fiducia, oggi invece è tutto da archiviare, non c’è nulla da salvare, dal punto di vista tecnico e tattico, non abbiamo reagito e ci siamo intristiti”.

In merito allo stop dell’americano Jenkins,Parente ha dichiarato: “Abbiamo già speso i due visti a disposizione, possiamo solo prendere americani che sono già stati in Italia ma siamo al 6 novembre e non si muove nessuno, adesso bisogna guardare al mercato europeo senza fare gli schizzinosi, senza guardare il ruolo, cercando il migliore giocatore se è possibile ma non arriverà questa settimana. Spero che arrivino nuove soluzioni”.

 

Trapani a secco, l’assessore spiega [AUDIO]

La situazione del servizio idrico nel territorio comunale
Producer francese da oltre 9 milioni di ascoltatori mensili, oltre 1 miliardo di streams totali e numerosi dischi d'oro e di platino
Saranno presenti cinque unità e mezzi fino al prossimo 13 settembre

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Degustazioni di vini e prodotti alimentari, incontri con i produttori e masterclass con un percorso artistico suggestivo
Camminare in silenzio, concentrandosi sull’ascolto dell'ambiente e la propria presenza in esso
Gallerie d’arte, spazi creativi e atelier di artisti aprono le porte ai visitatori
Con quattro vele, arretra Pantelleria che quest'anno si ferma a tre
Nella zona nord riguarda le utenze private mentre nella zona sud le utenze commerciali