Pallacanestro Trapani, coach Parente: “In partita mostrati difetti che dobbiamo correggere”

Un match in cui i granata hanno sempre rincorso gli avversari e con gli errori commessi verso la fine del terzo quarto non sono più riusciti a rientrare in partita

Prima sconfitta della stagione per la 2B Control Trapani che ieri, giocando in trasferta contro Treviglio ha perso per 86 a 70. Un match in cui i granata hanno sempre rincorso gli avversari, portandosi in vantaggio di un punto nel terzo quarto prima del break di 20 a 5 piazzato da Treviglio che ha ristabilito l’andamento e l’esito della gara.

“La partita è stata quella che volevamo per 35 minuti – commenta coach Parente -, poi sono usciti i difetti che ci stanno accompagnando e che stiamo cercando di limare. Eravamo riusciti a difendere e attaccare con scelte giuste in attacco, poi ci siamo intestarditi ad attaccare dove non dovevamo, prendendo 8 a 0 in trenta secondi. Dobbiamo imparare che è quasi impossibile vincere in trasferta tirando con il 65% di tiri liberi e 35% dal campo. La tenuta difensiva – conclude Daniele Parente – ci ha abbandonato negli ultimi cinque minuti dove non abbiamo avuto più la forza di rientrare anche per merito del Treviglio. Impariamo dai nostri errori e martedì torniamo in palestra”.

“Verso la fine del terzo quarto ci siamo spenti e ci siamo fermati in attacco – commenta Simone Tomasini che è nato e cresciuto, sportivamente, nelle giovanili della Blu Basket Treviglio -, sbagliando delle cose abbastanza facili e non siamo più riusciti a rientrare con la stessa cattiveria in difesa”.