Pallacanestro Trapani: arriva Celis Taflaj con un contratto biennale

Taflaj è un giocatore che ha acquisito anche esperienza internazionale con la nazionale albanese

La Pallacanestro Trapani comunica di aver raggiunto un accordo con Celis Taflaj, ala di 201 cm e 95 kg, proveniente dall’Orlandina Basket.
Il giocatore albanese, di formazione italiana, ha accettato la proposta biennale della Pallacanestro Trapani.

Queste le prime parole dell’atleta dopo l’ufficialità del suo accordo con la società del presidente Pietro Basciano: “Sono molto contento di venire a Trapani e di vivere un altro anno in Sicilia. Sono molto motivato, voglio crescere e fare bene e credo Trapani sia il posto giusto. Ho parlato con coach Parente e so perché mi ha scelto. Non vedo l’ora di conoscere la squadra ed iniziare a lavorare!”.

Daniele Parente, coach della Pallacanestro Trapani, ha così commentato: “Celis è un giocatore che seguivamo e siamo felici che abbia sposato il nostro progetto. E’ un atleta giovane che però può già vantare molta esperienza in A2 e proviene da una buonissima stagione con l’Orlandina. Può giocare su 2 ruoli e tatticamente sarà per noi un tassello molto importante”.

Ala di 201 cm, classe 1998, Taflaj è un giocatore che ha acquisito anche esperienza internazionale con la nazionale albanese. È dotato di buona coordinazione e di un tiro molto affidabile, anche dalla lunga distanza.

Nato in Albania il 12 marzo 1998, inizia da piccolissimo la sua carriera cestistica. Taflaj rappresenta uno dei maggiori talenti del basket albanese, avendo fatto parte dei gruppi nazionali giovanili under 16, under 18 e under 20, cosa che gli ha poi permesso di ottenere anche la convocazione con la Nazionale maggiore.
Nelle due partite di qualificazione all’Europeo 2021 ha tenuto medie di 18 punti, 6 rimbalzi e 2 assist.

Nel 2014 arriva in Italia per giocare nel settore giovanile di Pistoia dove resta fino al 2016. Per lui anche un’esperienza in Serie B a Bottegone Sant’Angelo.

Nella stagione 2016/17 viene scelto dalla Viola Reggio Calabria in Serie A2 ed entra subito a far parte delle rotazioni collezionando 25 presenze. Nella stessa stagione gioca anche l’ultima partita play-out della Stella Azzurra Roma.

Riconfermato dalla Viola Reggio Calabria anche nella stagione 2017/18, gioca tutte le 17 partite prima dell’estromissione della squadra dal campionato: realizza 3 punti di media in 8 minuti.

Nel 2018/19 comincia la sua annata in A2 a Treviglio (3.4 punti in 20 partite giocate), prima di passare a Cento, in Serie B, dove chiude la stagione con 9.4 punti e 3.4 rimbalzi di media a partita.

Nel 2019/20 è stato protagonista di un’ottima stagione all’Andrea Costa Imola, nel girone Est di Serie A2: per lui medie di 6 punti e 2.5 rimbalzi a partita, con un high di 20 punti contro Piacenza e il 40% da tre punti.

L’ultimo campionato lo ha disputato in Sicilia con l’Orlandina Basket di coach Sodini. Nel suo ultimo anno da under mette in mostra il suo talento e la sua affidabilità, rivelandosi fondamentale per le rotazioni. Queste le sue cifre nelle 31 presenze fra campionato e girone blu: 23’ in campo di media con 8.2 punti (54% da 2 e 35% da 3), 4 rimbalzi e 1 assist.

Il “Battesimo di Cristo” dal pennello di Edoardo La Francesca [AUDIO]

Il pittore trapanese ha dipinto la tela che adornerà la chiesa di San Giuseppe a Castellammare del Golfo
Schifani e Turano: «La Regione investe sui giovani, risorse triplicate»
Per il nuovo film di Margherita Spampinato dal titolo "Gela"
Nel 2024 si stima che saranno raccolte 3.504 tonnellate di imballaggi in acciaio, un +40,7% rispetto al 2023
Il segretario provinciale del Partito Democratico critico sulla riforma voluta dal governo nazionale
Forgione: "La nostra priorità è mantenere le nostre isole pulite e accoglienti"

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Disposta una seria di servizi straordinari delle Forze dell'ordine e altri Enti
I responsabili saranno denunciati all'Autorità giudiziaria
Sarà l'occasione per scoprire il paesaggio incontaminato, dove la natura ha ripreso il sopravvento, dopo il devastante incendio di un anno fa
Un'opportunità per affrontare i temi cruciali della tutela dell'ambiente e dello sviluppo sostenibile