Paceco: misure dell’Amministrazione per prevenire allagamenti nel territorio

È stata programmata anche la pulizia di tombini, caditoie, cunette, pozzi e canali, soprattutto nelle frazioni di Nubia e Dattilo

Una “ordinanza contingibile e urgente per la pulizia e manutenzione di canali e fossi, al fine di prevenire fenomeni di allagamento sul territorio comunale”.

Questo è quanto ha firmato il Sindaco di Paceco, Aldo Grammatico, in considerazione delle forti e abbondanti piogge che nell’autunno scorso “hanno causato l’esondazione di alcuni corsi d’acqua e hanno provocato, in particolare nelle frazioni di Nubia e Dattilo, il dissesto del territorio spondale con danni alle proprietà limitrofe”.

Viene ordinato “a tutti i proprietari di fondi laterali e/o frontisti di fossi e corsi d’acqua in genere, di provvedere, entro il 5 settembre 2023 per quanto di competenza, alla manutenzione del reticolo idraulico in modo da garantire il corretto deflusso delle acque meteoriche”.

Gli stessi, entro il termine del prossimo 5 settembre, dovranno:
– assicurare la normale manutenzione dei canali di scolo regolari e ripristinarli se abbandonati o ricoperti o intasati;
– rimuovere ogni materiale e/o struttura (deviazioni, sbarramenti, ecc.) che ostacoli il regolare deflusso delle acque, ripristinando le condizioni di regolarità;
– effettuare la manutenzione, pulizia e il consolidamento delle sponde delle aree di proprietà, rimuovendo tutte le cause di ostacolo e d’impedimento del regolare corso d’acqua;
– eliminare e rimuovere immediatamente tutti gli scarichi idrici non regolari e non autorizzati recapitanti nei corsi d’acqua superficiali.

In aggiunta a questi interventi, l’Amministrazione comunale ha programmato la pulizia di tombini, caditoie, cunette, pozzi e canali, soprattutto nelle frazioni di Nubia e Dattilo, con inizio dei lavori previsto entro il prossimo 20 agosto.

Il Sindaco ha emanato l’ordinanza “a salvaguardia della pubblica e privata incolumità, valutando la necessità di effettuare l’urgente manutenzione e pulizia dell’alveo e delle sponde dei corsi d’acqua, liberandoli da piante e detriti che ostruiscono il regolare deflusso dell’acqua, per attuare una corretta prevenzione contro il rischio di danni e disagi provocabili da una inidonea regimazione delle acque meteoriche”.

“La mancata manutenzione di fossi, canali e condotte che consentono il drenaggio delle acque dai terreni limitrofi, – scrive il Sindaco – può causare, in coincidenza di periodi di intensa piovosità, allagamenti di immobili con conseguenti danni, nonché problemi di stagnazione di acque e proliferazione di insetti nocivi per la salute pubblica”. Inoltre, “il mancato espurgo dei fossati laterali alle strade e la pulizia dei canali da parte dei frontisti, può causare l’allagamento della sede stradale durante i periodi di intensa piovosità, con grave pericolo per la circolazione stradale”.

Il provvedimento scaturisce anche da numerose segnalazioni, da parte della Protezione Civile e della Polizia Municipale, riguardanti una diffusa mancanza di manutenzione di fossi, canali e condotte private in tutto il territorio comunale.

Nell’ordinanza è prevista l’applicazione di una sanzione amministrativa pecuniaria, da 100 a 600 euro, nei casi di violazione.
“Qualora, tutti coloro che hanno l’obbligo giuridico di adempiere a quanto sopra descritto, non provvedano entro i termini stabiliti, – avverte il primo cittadino – si avvierà direttamente il procedimento per l’esecuzione di tutti i lavori necessari, in danno e a spese dei trasgressori, anche con l’ausilio della Forza Pubblica”.

Il verde pubblico a Trapani non è coltura ma… Cultura [REPORTAGE]

Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine
L'episodio è avvenuto nella notte tra il 25 e il 26 giugno scorso
Il Centro di Salute Mentale è una delle due strutture in Sicilia ad utilizzare il sistema Nesplora
Dal 24 al 28 luglio in piazza ex Mercato del pesce
"Con le mie ali, trovare sé stessi, cambiare il mondo" vuole essere un’indagine sui cambiamenti di prospettiva del mondo giovanile, sulle prove attraverso le quali ragazze e ragazzi divengono adulti
Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine
Accompagnerà i presenti in un viaggio culinario tra le ricette tradizionali della sua terra e le sue creazioni quotidiane
La storica dell'Arte Lina Novara nominata direttrice del Museo Diocesano

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione