Paceco, il Consiglio approva una pregiudiziale: illegittima la mozione di sfiducia

Solo sei i consiglieri che hanno firmato la mozione di sfiducia: per il segretario generale dovevano essere almeno 7

Si è conclusa con un nulla di fatto, ieri sera, la seduta straordinaria del Consiglio comunale di Paceco, convocata per discutere la mozione di sfiducia al Sindaco, sottoscritta dai 6 consiglieri di opposizione Martorana, Catalano, Basiricò, Bongiorno, Cognata e Ricciardi.

Una questione pregiudiziale, sollevata in apertura di seduta dalla consigliera Ranno, ha portato al ritiro dell’atto deliberativo, a conclusione di un acceso dibattito riguardante il numero di consiglieri necessario per presentare una mozione di sfiducia, partendo dal fatto che la normativa regionale numero 35 del 1997 (al secondo comma dell’articolo 10) recita che la mozione di sfiducia al sindaco deve essere sottoscritta da almeno due quinti dei consiglieri, e i due quinti di 16 consiglieri corrispondono a 6,4.

Questo numero, secondo l’opposizione, andrebbe arrotondato per difetto riducendolo a 6, mentre il segretario generale (dopo una sospensione dei lavori per esaminare atti e casi precedenti) ha valutato che sei consiglieri firmatari non siano sufficienti per la validità dell’atto e ne occorrono 7.

La pregiudiziale è stata infine approvata dal Consiglio con otto voti favorevoli della maggioranza (Rosselli, Cafarelli, Gallo, Scarcella, Ingardia, Vasile, Maiorana e Ranno; assenti Asta e Ruggirello, quest’ultimo perché fuori sede) e sei voti contrari da parte dell’opposizione.

I promotori della mozione di sfiducia continuano comunque a propendere per il criterio dell’arrotondamento per difetto, sulla base di alcuni pareri raccolti nei giorni scorsi, e hanno annunciato un ritorno sulla questione nei prossimi giorni.

“Prendo atto della decisione del Consiglio comunale – commenta il sindaco, Giuseppe Scarcella, al termine della seduta – anche se, con assoluta serenità, ero pronto a rispondere punto per punto alle contestazioni sollevate nella mozione di sfiducia; non le avevo approfondite nel corso della conferenza stampa che ho tenuto nelle scorse settimane – sottolinea – proprio perché avevo intenzione di parlarne direttamente in occasione di questa seduta straordinaria, ma non c’è stata la possibilità di farlo”.

Prosegue a Paceco la rassegna estiva “A Macaràro” [AUDIO]

Ne parliamo con Giovanna Scarcella, la curatrice dell'evento
Sul posto Forestale, Vigili del fuoco, elicotteri e Canadair
La storica dell'Arte Lina Novara nominata direttrice del Museo Diocesano
Le rate per il pagamento della Tari passano da tre a cinque
Accompagnerà i presenti in un viaggio culinario tra le ricette tradizionali della sua terra e le sue creazioni quotidiane
Intervista a Paolo Salerno, l'organizzatore della rassegna che da 16 anni propone i gusti dal mondo
In via Emanuela Loi e al Museo intitolato a Paolo Borsellino

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Completato il revamping di due pozzi a Castelvetrano, in dirittura di arrivo quello dei pozzi di Trapani e Calatafimi
Possono partecipare alla selezione adulti tra i 18 e gli 80 anni di età e minori tra i 14 e i 17 anni di età
Una mostra mercato di prodotti tipici di enogastronomia, artigianato e commercio e tutto ciò che è di più rappresentativo per la Sicilia, e ogni sera è prevista musica
L'artista di Brolo ha incantato il pubblico con un mix di suoni, spaziando dal jazz al folk