Orfani Ucraina, trasferiti ad Erice i piccoli che si trovavano ad Alcamo

Si tratta, complessivamente, di 21 bambini, accompagnati da quattro educatori

Si trovano tutti presso l’Istituto “Incoronata” ad Erice Casa Santa i 21 bambini, accompagnati da quattro educatori, sbarcati ieri all’aeroporto di Trapani-Birgi al termine di un’importante operazione umanitaria che ha portato all’evacuazione complessiva di 63 orfani ucraini provenienti da Mariupol e Kramatorsk, nell’Oblast di Doneck di cui, appunto, 21 accolti nel Trapanese.

Dopo un primo trasferimento di un gruppo di bambini presso la canonica dei Salesianilesiani di Alcamo che avevano immediatamente dato la disponibilità dei loro locali, si è però deciso di trasferire tutti i bambini presso la struttura della Congregazione «Povere figlie di Maria Santissima Incoronata», dedicata da sempre a piccoli della fascia di età interessata.

“Abbiamo sentito subito l’abbraccio affettuoso di tutta la città e ringraziamo tutti – dice madre Teresina Longo, direttrice dell’Istituto. In questo momento abbiamo ottemperato a tutte le prime necessità. Nei prossimi giorni saremo in grado di poter comunicare ulteriori eventuali esigenze che potranno presentarsi nel coordinamento con la Diocesi e la Caritas diocesana. Con la grazia di Dio cercheremo di fare del nostro meglio per questi bambini che hanno tanto sofferto”.
Presso l’Istituto Incoronata sono al momento accolte 25 persone dall’Ucraina.