Nuovo anno scolastico: il messaggio del vescovo di Trapani Pietro Maria Fragnelli

"La ripresa delle attività scolastiche occasione privilegiata per alzare lo sguardo verso l'alto e lottare uniti per obiettivi di speranza e di pace"

In occasione dell’avvio dell’anno scolastico il vescovo di Trapani Pietro Maria Fragnelli ha inviato un messaggio ai protagonisti del mondo della Scuola.

“Carissimi e carissime dirigenti delle scuole della nostra Diocesi, sono lieto di rivolgere a voi e, per vostro tramite, al personale della scuola e a tutti gli studenti e le studentesse il mio più caro augurio in occasione dell’apertura del nuovo anno scolastico. A voi studenti ai vostri docenti e dirigenti dico la mia vicinanza affinché il cammino scolastico stimoli la migliore conoscenza di sé, delle proprie risorse e dei propri limiti. La scuola è maestra della vita quando ci guida alla scoperta della grandezza e della miseria dell’uomo.

Mi ha molto colpito, in questi giorni, l’attenzione che la stampa ha dato ad uno scienziato e filosofo francese nel IV centenario della nascita, Blaise Pascal (1623 -1662). Per celebrare quest’anniversario anche papa Francesco ha scritto una lettera dal titolo Sublimitas et miseria hominis, eco del pensiero numero 231 di Pascal: “L’uomo non è che una canna, la più debole della natura ma è una canna che pensa”. In quest’anno ricorre anche il primo centenario della nascita di don Lorenzo Milani (1923-1967): di lui si conoscono sempre meglio la passione educativa verso gli ultimi e il talento artistico. La sua immagine del “Santo Scolaro” è “rappresentazione sintetica di tutta la sua esistenza”, spesa nella ricerca dell’essenziale nella promozione della dignità umana e della comunicazione del mistero della vita.

La ripresa delle attività scolastiche, unita alla ripresa della vita sociale ed economica, è occasione privilegiata per alzare lo sguardo verso l’alto e lottare uniti per obiettivi di speranza e di pace. L’umanità affida alle nuove generazioni l’invito a coltivare le dimensioni scientifiche della mente e le ragioni del cuore. Abbiamo bisogno di un nuovo umanesimo capace di affrontare le sfide culturali e morali della globalizzazione, del dialogo tra le religioni e dell’impegno concreto a combattere la fame e ogni forma di povertà nel pianeta. Parafrasando ancora Pascal, auguro a tutti di “cercare perché avete già trovato e di trovare perché sempre cercate”: l’umano e il divino!”

Altro che sindaco o assessore, a Trapani decidono i topi [AUDIO]

Intervista all'assessore Emanuele Barbara e a Livio Marrocco presidente di Nova Civitas
Intervista all'assessore Emanuele Barbara e a Livio Marrocco presidente di Nova Civitas
Con Ornella Fulco parliamo del primo appuntamento della rassegna letteraria di questa sera, giovedì 18 luglio al Teatro comunale di Valderice
Nascondeva una pistola d avrebbe messo a disposizione del boss un garage trasformato in appartamentino
Si tratta del terzo spettacolo in cartellone e si terrà al Salotto Culturale Insonnia il 24 luglio
L'autrice firmerà il suo libro “Granita e baguette”, nuovo “capitolo” della saga delle Signore di Monte Pepe
Lo scrittore trapanese torna a trattare in chiave romanzata lo scottante tema della violenza sulle donne
Ne parliamo con la professoressa Giovanna Parisi, coordinatrice del corso di laurea in Biodiversità e Innovazione Tecnologica

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Si prosegue, fino al 20 luglio, con un ricco programma di proiezioni a cielo aperto, incontri e dibattiti, degustazioni e spettacoli
Due mesi di concerti, spettacoli e performance che abbracciano sette secoli di storia musicale, dal Medioevo al Barocco
Schifani: «Ordinanza per tutelare la salute degli addetti più a rischio»