“Non ti scordar di me”, oggi ultima giornata di iniziative

Giunge al termine la manifestazione nata per ricordare le vittime della Strage di Pizzolungo

La rappresentazione dal titolo “Lunga è la notte” è stata al centro della terza giornata, svoltasi ieri, del calendario di iniziative “Non ti scordar di me” che Comune di Erice e Libera hanno organizzato in occasione del 39° anniversario della strage di Pizzolungo, nella quale, il 2 aprile 1985, furono uccisi Barbara Rizzo e i suoi figli, i gemellini Salvatore e Giuseppe Asta.

La “prima” della rappresentazione teatrale, un omaggio ad Aldo Moro e Peppino Impastato, è andata in scena di mattina, per gli studenti, al Teatro Ariston di Trapani. La performance, curata da Alessandra De Vita e Massimo Pastore, coreografie di Patrizia Lo Sciuto, è stata portata in scena da ventitré alunni delle scuole ericine, aderenti al laboratorio teatrale, che hanno interpretato, attraverso il testo, la gestualità teatrale e la danza, le storie di Aldo Moro e Peppino Impastato.
Sul palco, Agnese Moro (scrittrice, figlia dello statista Aldo Moro), Margherita Asta (figlia di Barbara, sorella di Salvatore e Giuseppe), Antonello Cracolici (deputato regionale e presidente della Commissione regionale antimafia), la sindaca di Erice Daniela Toscano e il giornalista Rino Giacalone.

A margine della rappresentazione è stato dato spazio anche al gemellaggio tra le scuole di Erice e quella emiliana di Castello d’Argile, i cui studenti sono giunti in Sicilia proprio in occasione di “Non ti scordar di me”.
La rappresentazione teatrale, con ingresso gratuito fino ad esaurimento dei posti, è stata replicata ieri sera alle 21.

«Abbiamo assistito ad uno straordinario connubio di arte, memoria ed emozioni – commentato la sindaca Daniela Toscano -. Ciò che abbiamo ammirato sul palco è stato molto più di un semplice spettacolo; è stato un viaggio attraverso la vita e le vicende di due figure fondamentali della nostra storia quali sono Aldo Moro e Peppino Impastato. Attraverso il potere dell’arte teatrale, hanno dato vita a un racconto che non solo intrattiene, ma anche educa, stimola la riflessione e ci connette con il nostro passato storico; un vero e proprio tributo alla memoria di coloro i quali hanno lasciato un’impronta indelebile nel tessuto della nostra società, ma anche un richiamo alla responsabilità che abbiamo nei confronti delle generazioni future, affinché possano conoscere e comprendere la storia del nostro Paese e trarne insegnamenti preziosi per il loro futuro».

Oggi, alle ore 9, nell’aula magna del Polo Universitario, è previsto il convegno dal tema “Verità, giustizia e informazione”. Interverrà Vittorio Di Trapani, presidente della F.N.S.I. (Federazione Nazionale della Stampa), il sindacato dei giornalisti.
Nella stessa occasione si svolgerà la premiazione dei vincitori della VIII edizione del concorso giornalistico riservato agli studenti delle scuole superiori intitolato a Santo della Volpe, indimenticata firma del giornalismo italiano, scomparso prematuramente nel luglio 2023.
Sempre oggi, alle ore 15, al Parco della Memoria “Non ti Scordar di me” a Pizzolungo, Margherita Asta incontrerà gli studenti del liceo “A. F. Formiggini” di Sassuolo (Modena). L’incontro chiuderà il ciclo delle iniziative del “Non ti scordar di me” 2024.

Custonaci, la Sicilia e i suoi borghi: sabato il convegno [AUDIO]

Col primo cittadino Fabrizio Fonte abbiamo parlato del terzo ed ultimo week end de "i borghi dei tesori"
I granata hanno dovuto fare i conti con uno straordinario Filippis
La Consulta delle associazioni e la Consulta per la Pace e la Cooperazione
“Se non si stanziano i fondi per l’aggiornamento del progetto, sarà stato tutto inutile”
Andava in giro di notte con un monopattino elettrico

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...
Trapani Shark-Udine

Bentornati play-off

Ne parliamo con Giacomo Incarbona
Svariati i temi trattati nell'incontro svoltosi in un clima di collaborazione
Possono accedere al beneficio le cantine sociali costituite in forma cooperativa