Museo Pepoli, il sindacato Cobas/Codir protesta

“Il dirigente responsabile del Museo Pepoli mette in discussione l’apertura dell’importante sito culturale e turistico tutti i giorni della settimana”

L’Assessore Regionale pro tempore dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, il 3 agosto scorso, ha emanato un decreto con il quale ha comunicato la direttiva generale per l’attività amministrativa e la gestione per l’anno 2022 che, fra l’altro, costituisce il documento centrale per la programmazione e la definizione annuale degli obiettivi dei dirigenti responsabili dei centri di responsabilità amministrativa.

In buona sostanza, attraverso tale direttiva, vengono declinati in obiettivi operativi gli obiettivi strategici definiti, nell’ambito degli indirizzi programmatici prioritari, con la direttiva presidenziale recante indirizzi per la programmazione strategica e la formulazione delle direttive generali degli assessori per l’attività amministrativa e la gestione per l’anno 2022.

“La direttiva assessoriale – dichiarano Michele D’Amico, responsabile regionale del Cobas/Codir per le politiche dei beni culturali e Simone Romano, coordinatore regionale del Cu.Pa.S./Codir (Custodi del Patrimonio Culturale Siciliano), movimento che aderisce al Cobas/Codir – ha diversi scopi, tra questi, quello di incrementare il sistema di sicurezza, fruizione e valorizzazione dei beni culturali della Sicilia anche grazie a un incremento di risorse economiche messe a disposizione dei luoghi della cultura che, si legge nella direttiva, dovranno sia adeguarsi a quanto necessario per poter essere fruiti in piena sicurezza sia traguardare innovative modalità di fruizione”.

“L’Assemblea Regionale Siciliana – commentano D’Amico e Romano, al fine di sopperire, almeno in parte, all’incessante collocamento in quiescenza di personale regionale delle varie qualifiche, del Dipartimento Beni Culturali (circa mille dipendenti), nell’arco di tempo compreso tra il 2015 e il 2020, che ha reso una realtà sempre più drammatica dal punto di vista della dotazione organica restante, ha approvato una norma riguardante l’integrazione oraria del Personale ASU il quale, da settembre a dicembre 2022, potrà essere utilizzato a tempo pieno (36 ore settimanali), proprio per aumentare i livelli di fruizione dei siti e laddove possibile aprire gli stessi 7 giorni su 7 e il Museo Pepoli è uno di questi”.

“Abbiamo, quindi, proposto al direttore del Museo Pepoli, – proseguono D’Amico e Romano – di tenere il sito aperto tutti i giorni della settimana, proponendo, altresì, di meglio armonizzare l’utilizzo di tutto il personale ma, incredibilmente, abbiamo ricevuto un secco inspiegabile rifiuto a tutte le proposte che vertevano verso un incremento dei livelli di fruizione e di valorizzazione del sito trapanese”.

“Non è più tollerabile – concludono i due sindacalisti di Cobas/Codir e di Cu.Pa.S./Codir – assistere a queste inspiegabili prese di posizioni di chi, avendo avuto la possibilità, penalizza fortemente la fruizione e valorizzazione dei siti della cultura della regione siciliana lasciando i siti chiusi e tenendo a sito chiuso un numero elevato, molto oltre il necessario, di Personale. Invitiamo il Dirigente Generale del Dipartimento Beni Culturali, al quale abbiamo già inviato un’apposita richiesta di incontro, a intervenire contro queste inspiegabili prese di posizioni che penalizzano la cultura e lo stesso turismo siciliano”.

Il brindisi con gli Shark a Palazzo D'Alì 240611

Mentre Shark brinda l’assessore risponde alla Lega Nazionale Pallacanestro [VIDEO]

Adesso si cambia regime, si passa al professionismo un'era nuova che davvero non vediamo l'ora di vivere"
È indiziato di appartenere a Cosa nostra e in affari anche con la famiglia mafiosa di Castelvetrano
"Decisioni su progetti di grande impatto ambientale devono essere prese con il coinvolgimento delle comunità locali"
Incrementerà la portata d’acqua a disposizione della città di 15 litri al secondo
Fu ucciso a Palermo in un agguato mafioso con il capitano D'Aleo e l’appuntato Bommarito
La storia del fisico italiano, inventore e padre delle comunicazioni, tra prosa teatrale, canti, musica e coreografie
Iniziativa di Renantis Sicilia in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Appello intervenga presso il governo nazionale e la cabina di regia del Ministero della Coesione
15 anni di carriera con all’attivo nove album e oltre 200 live, lo scorso 31 maggio è uscito “Mezzo rotto”, il nuovo singolo feat. Bigmama
"Essenziale conoscere le modalità della truffa e denunciare", dicono gli investigatori
Per potenziare i percorsi di tutela dei migranti in condizioni di fragilità in arrivo e inseriti nel sistema di accoglienza
Iniziativa dei consiglieri comunali di minoranza
La mostra, articolata in due musei, il Cordici e il Wigner San Francesco, presenterà opere di Andy Warhol e Mario Schifano