Misure per fronteggiare l’emergenza idrica, nuova riunione dell’ATI Trapani

Si è lavorato per inviare alla cabina di regia regionale le schede di interventi preparate dai Comuni

Nuova riunione,;onvocata dal presidente Francesco Gruppuso, dell’ATI Trapani.
Al tavolo hanno partecipato oltre ai tecnici e sindaci dei Comuni della Trapanese, anche l’ingegnere Giuseppe Marino, capo del Genio Civile di Trapani, e i suoi tecnici, insieme al dirigente di Sicilacque, ingegnere Burruano e l’architetto Falzone responsabile tecnico Ati Trapani.

Si è lavorato per inviare alla cabina di regia regionale le schede progettuali preparate dai Comuni per superare la crisi idrica in atto che coinvolge anche la provincia di Trapani.

“Si sta realizzando – dice Gruppuso – un piano per interventi efficaci e di celere fattibilità i cui costi, si spera, verranno finanziati velocemente dal governo nazionale”.

La strategia individuato è quella di rigenerare pozzi e sorgenti esistenti dismessi, usare dissalatori mobili, denitrificatori per recuperare e mettere in rete qualche centinaio di litri al secondo in più rispetto all’attuale situazione, per evitare di stressare la condotta idrica di sovrambito di Siciliacque, oltre a piccoli interventi per il ripristino delle autobotti comunali.

Il Piano degli interventi della provincia di Trapani è stato inviato, in coordinamento con il Genio Civile di Trapani, alla struttura regionale presieduta da Renato Schifani, coordinata dal capo della Protezione civile regionale Salvatore Cocina e che riunisce competenze tecniche, accademiche e scientifiche.

Sul fronte dissalatori la cabina di regia regionale sta lavorando nell’immediato con l’acquisto e l’installazione di moduli mobili nei siti esistenti, nell’attesa di poter procedere alla sostituzione degli impianti fissi tra cui quello di Trapani dove, come è noto, i tecnici della task-force stanno effettuando ispezioni.

Siciliacque, con il suo rappresentante, ha dichiarato di non prevede ulteriori riduzioni nella erogazione idrica rispetto a quelle già in atto anche per i futuri mesi estivi.

“Siamo abbastanza fiduciosi – prosegue il presidente dell’ATI – che le azioni messe in campo dai vari Comuni, in tutta la provincia di Trapani, trovando immediate coperture finanziarie dalla protezione civile nazionale, metteranno nelle condizioni di poter superare senza particolari difficoltà la stagione estiva e accogliere come sempre i turisti”.

Custonaci, la Sicilia e i suoi borghi: sabato il convegno [AUDIO]

Col primo cittadino Fabrizio Fonte abbiamo parlato del terzo ed ultimo week end de "i borghi dei tesori"
L'oggetto era sulla battigia della spiaggia sotto le Mura di Tramontana
In collaborazione con le associazioni MareVivo e A.S.D. Misilese
Lunga maratona di voci e musica al Parco archeologico

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...
Trapani Shark-Udine

Bentornati play-off

Ne parliamo con Giacomo Incarbona
La Consulta delle associazioni e la Consulta per la Pace e la Cooperazione
“Se non si stanziano i fondi per l’aggiornamento del progetto, sarà stato tutto inutile”
Andava in giro di notte con un monopattino elettrico
In vista della Settimana Sociale dei cattolici italiani e delle prossime elezioni europee
Possono accedere al beneficio le cantine sociali costituite in forma cooperativa