Misure anti Covid in Sicilia, nuova ordinanza del presidente della Regione

Il provvedimento è già entrato in vigore e lo resterà fino al prossimo 31 dicembre

Scattano in Sicilia ulteriori misure di prevenzione anti Covid in vista delle festività natalizie. A prevederle è l’ordinanza contingibile e urgente numero 99 adottata dopo la relazione dell’Assessorato alla Salute e firmata ieri dal presidente della Regione Nello Musumeci. Il provvedimento è già entrato in vigore e lo resterà fino al prossimo 31 dicembre.

Si amplia l’obbligo di tampone per chi viaggia e si impone ai cittadini al di sopra dei 12 anni di avere sempre con sè la mascherina e di indossarla non solo al chiuso ma anche all’aperto “se si è nel contesto di presenze di più soggetti in luoghi particolarmente affollati. Si è dispensati – recita l’ordinanza – solo quando ci si trova tra congiunti o conviventi”.

Per quanto riguarda il tampone, dovranno sottoporsi all’esame, nei porti e aeroporti siciliani, anche i viaggiatori che arrivano dalla Germania e dal Regno Unito. Attualmente il controllo è già previsto per chi proviene, o vi abbia transitato nei 14 giorni precedenti, dagli Usa, Malta, Portogallo, Spagna, Francia, Grecia e Paesi Bassi.

Giornata contro l’omotransfobia, il corteo a Trapani

Iniziativa di Arcigay Trapani Shorùq
Il vicesindaco Tumbarello: “Situazione sbloccata. Collaudo di alcuni tratti e operatività della condotta entro giugno”
In Sicilia è almeno il triplo rispetto a quello di altre parti d’Italia
Cerimonia in piazza Falcone Borsellino con il coinvolgimento degli studenti

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...
Trapani Shark-Udine

Bentornati play-off

Ne parliamo con Giacomo Incarbona
Il deputato regionale sulla decisione della Regione che ha accolto la richiesta dell’amministrazione comunale
Rubati un tablet, un televisore e una macchinetta del caffe
I dati illustrati in un incontro promosso dall'amministrazione comunale di Erice