Minacce e maltrattamenti in famiglia, divieto di avvicinamento per due uomini

I provvedimenti sono stati eseguiti dalla Polizia di Trapani

Due le misure cautelari eseguite negli ultimi tre giorni dalla Squadra Mobile della Questura di Trapani, nei confronti di due uomini, accusati di reati commessi in ambito familiare.

In particolare uno dei due, ospitato nella casa materna, aveva di recente minacciato la madre, anche utilizzando una mannaia, mentre l’altro, dopo aver abbandonato una comunità di recupero per tossicodipendenti, aveva iniziato a vessare i familiari presentandosi sistematicamente nella loro abitazione in stato di ebrezza alcolica o sotto l’influsso di stupefacenti.

Gli elementi probatori raccolti dalla Polizia hanno condotto all’emissione da parte del gip di due provvedimenti cautelari. Sia per il primo, accusato di minacce aggravate, sia il secondo, accusato di maltrattamenti in famiglia, è scattato il divieto di avvicinamento.

Fileccia v/s Barbara, polemica a suon di “Pop Fest” [AUDIO e VIDEO]

Barbara "In estate tornerà la ruota panoramica", Fileccia "Se è così, la prossima festa di capodanno la organizzo io!"
Sono il 51enne Francesco Marchese, la 43enne Giuseppa Valentina Piccione e la 43enne Donatella Ingardia
Non metteva post pubblici, ma utilizzava molto la messaggistica privata
I funerali domani alle 9.30 nella chiesa di San Francesco di Paola
Sabato 28 e domenica 29 aprile nella piazza ex Mercato del pesce
"Su altre opere candidate dal Comune di Trapani si aprirà un tavolo di confronto con la governance della ZES"

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
Dopo la notifica della misura della custodia cautelare in carcere aveva accusato un malore
Dal 4 maggio a Palazzo Florio, sede della Biblioteca comunale