Migranti, il sindaco di Salemi: “Comuni esclusi da programmazione, così si rischia intolleranza”

Inviata lettera alla Regione e alla Prefettura

Coinvolgere i Comuni “nell’iter di autorizzazione” delle strutture per l’accoglienza dei migranti, dando agli Enti la possibilità di esprimere un giudizio sulla programmazione degli arrivi, sulla “congruità dei progetti presentati” e sull’adeguatezza degli immobili destinati a questo scopo.

Questa la richiesta che il sindaco di Salemi, Domenico Venuti, ha rivolto alla Regione Siciliana e alla Prefettura di Trapani attraverso una lettera che affronta il nodo relativo alle “criticità delle strutture di accoglienza per migranti”.

Nella missiva Venuti, che è anche presidente di Autonomie locali italiane (Ali) in Sicilia, denuncia una serie di “crescenti criticità” che a Salemi si registrano “con sempre maggiore frequenza”. L’obiettivo della lettera è “trovare le soluzioni più idonee a evitare l’insorgere di pregiudizi negativi e fenomeni di intolleranza” nei confronti dei migranti.

“Il Comune di Salemi – si legge – si è sempre adoperato per favorire e promuovere processi di integrazione sociale dei migranti ospiti dei centri presenti sul territorio – è la premessa di Venuti -. Anche la comunità e le diverse articolazioni della società civile hanno mantenuto nel tempo atteggiamenti positivi volti a sostenere percorsi di inserimento”. Il sindaco di Salemi, però, segnala diversi episodi registrati negli ultimi mesi e che hanno visto protagonisti alcuni migranti, anche minorenni: tra questi risse e danneggiamenti contro beni pubblici e privati. Da qui “l’allarme sociale” e “un crescente senso di insicurezza” percepito dalla popolazione.

“La comunità di Salemi – prosegue il sindaco – ha sempre creduto e continua a credere nella strada dell’accoglienza e dell’integrazione – commenta ora Venuti – ma le Istituzioni devono sostenere gli sforzi dell’Amministrazione e questo – rileva – è un tema che riguarda tutti i comuni siciliani. Gli enti, al momento, vengono chiamati in causa soltanto per il rilascio dei pareri tecnico-urbanistici e per l’eventuale verifica degli standard igienico-sanitari delle strutture, senza essere coinvolti per tutti gli altri aspetti. In questa situazione, gravano sugli enti locali i problemi sociali e di integrazione, figli di una mancata programmazione di base”.

Da qui l’appello del presidente di Ali Sicilia: “Serve prevedere forme organiche e sistematiche di coinvolgimento dei Comuni per evitare degenerazioni che possono portare a forme speculative di falsa accoglienza o addirittura a fenomeni pregiudizievoli per la sicurezza urbana e la pacifica convivenza”. Venutipoi conclude: “Nessun cedimento a spinte isolazioniste che tendono a individuare i migranti come un problema. Serve programmare e gestire con serietà un fenomeno che non può essere fermato, al contrario di quanto sostiene una scuola di pensiero assurda che in questo momento domina nei palazzi romani”.

Il “Battesimo di Cristo” dal pennello di Edoardo La Francesca [AUDIO]

Il pittore trapanese ha dipinto la tela che adornerà la chiesa di San Giuseppe a Castellammare del Golfo
Disposta una seria di servizi straordinari delle Forze dell'ordine e altri Enti
Il pittore trapanese ha dipinto la tela che adornerà la chiesa di San Giuseppe a Castellammare del Golfo
Nel 2024 si stima che saranno raccolte 3.504 tonnellate di imballaggi in acciaio, un +40,7% rispetto al 2023
Il segretario provinciale del Partito Democratico critico sulla riforma voluta dal governo nazionale

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Sarà l'occasione per scoprire il paesaggio incontaminato, dove la natura ha ripreso il sopravvento, dopo il devastante incendio di un anno fa
Un'opportunità per affrontare i temi cruciali della tutela dell'ambiente e dello sviluppo sostenibile
Sarebbero state rimpinguate con sabbia proveniente da altri luoghi
Duo di producers multiplatino con più di tre milioni di ascoltatori mensili su Spotify