domenica, Febbraio 25, 2024

Merendino, talento e umiltà

Si è spento “Ciccio” Merendino, bandiera e pilastro del Trapani che fu. Il ricordo di Nicola Rinaudo

di Nicola Rinaudo

La maglia granata del Trapani, numero 10, stesa sul feretro; accarezzata da un cuscino di rose rosse, simbolo di amore e passione. La sua maglia. Del suo Trapani. Della sua Trapani.

Così, l’ultimo saluto a Francesco “Ciccio” Merendino, bandiera e pilastro del Trapani che fu, a cavallo tra la fine degli anni ’50 e la prima metà degli anni ’60, scomparso lo scorso 7 febbraio.

Per Mr. “piedi di velluto” – questo l’appellativo che qualche intenditore dell’epoca gli affibbiò – nove stagioni consecutive con i granata: dal ‘57/’58 al ‘65/’66. Le prime due (al campo Aula) in 4^ serie d’eccellenza; le altre sette (al Provinciale) tutte in serie C. Tra campionato e coppa, oltre 200 presenze col Trapani e poco meno di una quarantina di gol: per l’esattezza 38.

Nato a Carini, in provincia di Palermo, nell’agosto del 1937, Merendino approda a Trapani, appena ventenne. Vi rimarrà per sempre.

L’uomo e lo sportivo: umile e talentuoso; geniale e sobrio; composto fino all’inverosimile, dopo un assist o un gol; in evidente imbarazzo di fronte all’ovazione da brividi che la sua gente, il popolo granata, gli tributava ad ogni sua prodezza. Per tutta la sua esistenza, è rimasto sempre se stesso: semplice, genuino, generoso, altruista; sorretto da un’ineguagliabile fede cristiana. Esempio cristallino di moralità e rettitudine. Ancorato a valori autentici: la famiglia, soprattutto. La sua bella famiglia, immagine affascinante di grande unità.

Indelebile resta il ricordo del giovane che, con la sua valigia piena di sogni, arriva in un ambiente nuovo, tutto da scoprire. E, come nelle più belle storie d’amore, è adottato subito dai trapanesi. E lui, insieme a quei compagni d’avventura, divenuti poi eroi, è rapito da quel travolgente slancio d’affetto. Lo ricambia sudando e onorando quella maglia, la maglia granata del Trapani; ma va oltre, decidendo di restare e diventare uno di loro: un trapanese.

Personaggio d’altri tempi? No, al massimo, storia d’altri tempi. Buona per tutti i tempi. Anche per il Trapani di oggi che, con grande piacere, vediamo nuovamente svettare in classifica, proteso verso la conquista di nuovi e prestigiosi traguardi. Già, il presente e il futuro; ma senza dimenticare il passato. L’imponente passato (quasi 120 anni d’imprese non solo sportive) di questo glorioso vessillo granata. Così, giusto per sapere chi siamo, da dove arriviamo e per essere un tantino più sicuri di dove volere andare.

Grazie, Sig. Francesco “Ciccio” Merendino. Grazie di cuore – naturalmente granata – per essersi donato, totalmente e senza condizioni, a questa città, alla sua gente. Grazie per averci deliziato con le sue giocate sopraffine; ma un grazie speciale per come ha incarnato il ruolo di sposo fedele e padre esemplare, con orgoglio e dignità; lontano dal clamore della quotidianità. Soavemente. In punta di piedi.

Baskin, lo sport inclusivo e i panathleti trapanesi [AUDIO]

Intervista ad Alessandro Aiello prima della seduta di allenamento alla palestra della scuola Pagoto dove giocano a Baskin gli atleti e gli istruttori del Granata Basket Club

Trapani, buona la seconda

Quattro gol contro il Fulgatore. L'analisi di Francesco Rinaudo
Tre meraviglie che portano la firma di Convitto, Palermo e Marigosu
Alle 17.30 la celebrazione del vicario generale della DiocesidiTrapani don Alberto Genovese
L'uomo è stato sottoposto anche al divieto di avvicinamento alla persona offesa

Lucca Comics & Games: un luogo per il dialogo e le differenze

314.220 biglietti venduti, più di 700 espositori, centinaia di ospiti da tutto il mondo

L’esperta risponde: tutti i dubbi su gas e luce [Parte 5]

In settimana i lettori di Trapanisi.it hanno inviato alla nostra esperta alcune domande
Il numero uno granata ha confermato anche il direttore sportivo Andrea Mussi
Il trequartista sardo dovrebbe muoversi alle spalle di Kragl, Cocco e Convitto
Il "Consagra Innovation Hub" rappresenta un'opportunità unica per trasformare il Teatro di Consagra in un centro d'innovazione
Era ai domiciliari per furto di auto e rapina ai danni di un anziano
Il raduno è previsto domenica 3 marzo al terminal aliscafi di Trapani
Indisponibili Cristini per un lieve problema fisico e Sparandeo che va verso il recupero

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

“Dottore, ho l’ansia sociale? Perché non riesco a parlare in pubblico o a dire...

Torna il blog Tienilo inMente del dottor Giuseppe Scuderi, psicologo clinico e digitale

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
"Le mie dimissioni sarebbero una fuga immotivata, forse anche un’ammissione velata di colpevolezza"
"In assenza di interventi a sostegno dei Comuni da parte della Regione Siciliana, inevitabile,l'aumento della Tari”
Si era allontanato in auto dalla sua abitazione mercoledì scorso
Coach Daniele Parente ha rilasciato una lunga intervista dove ha parlato anche di calcio e della città
Intervista ad Alessandro Aiello prima della seduta di allenamento alla palestra della scuola Pagoto dove giocano a Baskin gli atleti e gli istruttori del Granata Basket Club

Torna la musica dance nelle classifiche: il fenomeno Kungs

Un nuovo post su Freedom, il blog di DJ Vince

Breve guida al Green Pass sui luoghi di lavoro dopo la fine dello stato...

Termina lo stato di emergenza, quali cambiamenti sono previsti? Torna "Il lavoro, spiegato bene", il blog del consulente del lavoro ed euro-progettista Sergio Villabuona

Mangiar sano

Torna "Punto Salute News", il blog del dottor Andrea Re