Mensa nelle scuole comunali, Trapani (M5S): “La farsa delle promesse sta diventando un dramma per bambini e famiglie”

"Sindaco e assessore dicano quando e come intendono risolvere alla radice il problema, assicurando il servizio"

Non si placa la polemica, anche politica, sulla sospensione del servizio mensa nelle scuole di competenza comunale causato dalla mancata presentazione del bilancio di previsione da parte dell’amministrazione Tranchida. È venuto così a mancare un servizio importante sia per i piccoli alunni sia per le famiglie.

E proprio su quanto dichiarato di recente dal sindaco in un’intervista interviene
Francesca Trapani, coordinatrice del Gruppo territoriale del Movimento 5 Stelle.

“Le sue parole – si legge in una nota diffusa alla stampa – offendono l’intelligenza e la dignità dei Trapanesi. Alla fine la colpa è degli altri: dei dirigenti scolastici che non si sono organizzati, delle famiglie che non pagano il servizio, dei genitori che si lamentano. Mai, da parte del sindaco Tranchida e dell’assessore ai servizi alla famiglia, Virzì, un’assunzione di responsabilità per l’assenza del bilancio di previsione, vera ragione per cui il servizio è fermo. Mai un accenno di scuse ai cittadini”.

Secondo Francesca Trapani, entrambi “mostrano un’arrogante e sconfortante propensione a mentire e a spostare l’attenzione su questioni diverse. Grave, per esempio, che il sindaco consideri risolto il problema laddove dirigenti scolastici e famiglie hanno organizzato in autonomia il servizio. Il sindaco ha rilanciato la palla alle famiglie, come fossero queste a doversi assumere l’onere di trovare soluzioni per assicurare il servizio di mensa, con tutta la complessa e articolata organizzazione che deve rispondere a precise indicazioni nutrizionali e prescrizioni igienico-sanitarie”.

“Grave – prosegue Trapani – che ‘denunci’ che ci sono famiglie che non pagavano il dovuto al Comune e che ora vengono invitate e mettere le mani in tasca. Se così fosse, gli ricordiamo che è compito degli uffici chiedere l’osservanza delle regole e quindi il pagamento delle rette. Se non è stato fatto, nel recente passato, è l’ennesima dimostrazione di incapacità amministrativa ed inefficienza. Altrettanto grave la manifestata volontà di sostenere le famiglie che non ce la fanno economicamente a pagare il servizio anche con un non meglio precisato intervento a titolo personale, anche in termini di donazione”

“Signor sindaco – sottolinea l’esponente del Movimento Cinque Stelle – le famiglie non hanno bisogno di carità pelosa in assenza dell’intervento della mano pubblica. Le famiglie, quelle che hanno disponibilità economica, e quelle in difficoltà, hanno bisogno di un servizio pubblico efficiente assicurato dal Comune.

“Famiglie e bambini sono intrappolati in un limbo di inefficienza amministrativa e la colpa è solo di questa amministrazione che, in assenza del bilancio di previsione, non riesce a garantire il servizio”.

“L’amministrazione Tranchida continua a ‘fare teatro’ – conclude Francesca Trapani – recitando a soggetto promesse che non mantiene, offrendo ai Trapanesi una farsa quotidiana di incapacità e incompetenza che sta tristemente scivolando nel dramma. Oltre le vuote promesse, i Trapanesi hanno bisogno di sapere: ci dicano il sindaco Tranchida e l’assessore Virzì quando e come intendono risolvere alla radice il problema, assicurando il servizio mensa e refezione scolastica”.

Fileccia v/s Barbara, polemica a suon di “Pop Fest” [AUDIO e VIDEO]

Barbara "In estate tornerà la ruota panoramica", Fileccia "Se è così, la prossima festa di capodanno la organizzo io!"
Sono il 51enne Francesco Marchese, la 43enne Giuseppa Valentina Piccione e la 43enne Donatella Ingardia
Non metteva post pubblici, ma utilizzava molto la messaggistica privata
Sabato 28 e domenica 29 aprile nella piazza ex Mercato del pesce
"Su altre opere candidate dal Comune di Trapani si aprirà un tavolo di confronto con la governance della ZES"

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
Gli studenti di alcune scuole primarie parteciperanno ad una visita teatralizzata
Dopo la notifica della misura della custodia cautelare in carcere aveva accusato un malore