Mazara, i Carabinieri fanno la spesa a famiglia indigente in quarantena per Covid

A chiedere aiuto è stata un'anziana, madre di uno dei due coniugi in difficoltà

In preda alla disperazione, ha chiesto l’aiuto dei Carabinieri poiché, essendo l’unico punto di riferimento per il figlio, la nuora e il nipotino, in quarantena da giorni per positività al virus, con una pensione di soli 500 euro non sapeva come supportarli e come fare arrivare loro i beni di prima necessità.

Per questo motivo una donna di Mazara del Vallo, non sapendo più cosa fare, ha deciso di rivolgersi ai militari dell’Arma che, senza esitazione, sono andati al supermercato più vicino dove hanno comprato a loro spese beni di prima necessità per la famiglia. I militari hanno anche allertato la Protezione Civile che ha offerto un contributo donando ulteriori scorte di alimenti.

La coppia di coniugi indigenti, con un figlioletto di nemmeno due anni febbricitante, è stata sostenuta anche dalla Fondazione San Vito Onlus di Mazara del Vallo che ha donato altre provviste.
La situazione è stata segnalata dai Carabinieri ai Servizi sociali del Comune per garantire sostegno alla famiglia.

Fileccia v/s Barbara, polemica a suon di “Pop Fest” [AUDIO e VIDEO]

Barbara "In estate tornerà la ruota panoramica", Fileccia "Se è così, la prossima festa di capodanno la organizzo io!"
Sono il 51enne Francesco Marchese, la 43enne Giuseppa Valentina Piccione e la 43enne Donatella Ingardia
Non metteva post pubblici, ma utilizzava molto la messaggistica privata
Sabato 28 e domenica 29 aprile nella piazza ex Mercato del pesce
"Su altre opere candidate dal Comune di Trapani si aprirà un tavolo di confronto con la governance della ZES"

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
Gli studenti di alcune scuole primarie parteciperanno ad una visita teatralizzata
Dopo la notifica della misura della custodia cautelare in carcere aveva accusato un malore