lunedì, Marzo 4, 2024

Mazara del Vallo: si conclude con un workshop il progetto “Bio di Classe”

Il progetto è stato finalizzato alla promozione dell’alimentazione con cibi biologici fra le prime classi delle scuole secondarie di I grado di Mazara del Vallo

Mercoledì 26 aprile, alle ore 10, presso la sala conferenze del “Civic Center” di Mazara del Vallo in Corso Vittorio Veneto n. 201, si terrà il workshop conclusivo del progetto “Bio di Classe”, promosso da Blu Promo Sc. Coop., con il sostegno dell’Assessorato Regionale dell’Agricoltura, Sviluppo Rurale e Pesca Mediterranea e del Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste.

Il progetto è stato finalizzato alla promozione dell’alimentazione con cibi biologici fra le prime classi delle scuole secondarie di I grado di Mazara del Vallo. La campagna educativa ha coinvolto gli studenti dell’Istituto Comprensivo “L. Pirandello”, dell’Istituto Comprensivo “Borsellino – Ajello”, dell’Istituto Comprensivo “G. Boscarino – A. Castiglione”, e dell’Istituto Comprensivo “G. Grassa”. Il workshop vedrà la partecipazione di rappresentanze dei suddetti Istituti scolastici guidate dalle rispettive Dirigenti, dott.sse Antonina Marino, Eleonora Pipitone, Giovanna Ditta e Mariella Misuraca. Interverranno i funzionari del Dipartimento regionale dell’Agricoltura il dott. Giuseppe Monteleone, il dott. Giuseppe Catalano e il dott. Antonio Parrinello. Il sindaco Salvatore Quinci porterà i saluti dell’Amministrazione comunale.

Il progetto “Bio di Classe” ha avuto come obiettivo, attraverso attività stabilite secondo un cronoprogramma articolato in tre fasi: la promozione della sana alimentazione; lo sviluppo di una coscienza basata sui principi della sostenibilità alimentare e ambientale e dell’economia circolare; la sensibilizzazione circa l’importanza delle interazioni fra ambiente, stili di vita e di consumo e risorse agricole; ed infine la divulgazione del “sicilianbiofood”.

La prima fase del progetto ha visto la creazione e la diffusione, presso i suddetti Istituti scolastici, di un video promozionale relativo all’importanza dell’agricoltura biologica e dei cibi biologici nella alimentazione quotidiana e alla necessità di un cambiamento basato sui principi della sostenibilità e della “circular economy”.

Ogni scuola, inoltre, ha ricevuto un “bollino”, in formato banner, da apporre sul proprio sito internet, attestante la partecipazione al progetto, testimonianza di adesione alla campagna di sensibilizzazione. Laboratoriale, in aula e all’aperto, invece la seconda fase del progetto ove gli studenti si sono cimentati nel creare un piccolo orto biologico; in questa fase, oltre a referenti della Blu Promo che hanno spiegato le finalità del progetto, sono intervenuti la dott.ssa Iride Curti Giardina, dietologa–nutrizionista, che ha parlato dell’importanza del cibo biologico, del mangiar sano, e di corretti stili di vita, e il dott. Claudio Signorello, agronomo, che ha fornito nozioni teoriche sulle coltivazioni biologiche ed istruzioni pratiche guidando gli studenti nella creazione di mini orti biologici.

L’amatoriale che riempie i teatri, Ariston sold-out a Trapani con 50&più [AUDIO]

"Ignazio e Franca Florio, storia di una illusione", ne abbiamo parlato con Cinzia Saura
Andrà alla prestigiosa internazionale grazie al suo Freestyle nel Livello A Senior
La pronuncia del giudice di pace di Trapani sull'episodio dello scorso 15 giugno,
Più di 45 atleti provenienti da tutta la Sicilia hanno partecipato al raduno della Federazione Italiana Rugby che si è svolto a Trapani
Decisiva la difesa dei granata: partita combattuta con Piacenza che vende cara la pelle
L'assessore regionale Turano: «Combattiamo la dispersione con l'offerta culturale»

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
L'installazione delle attrezzature è stata finanziata al Comune di Petrosino con fondi del PNRR
Conclusa l'udienza preliminare al Tribunale di Trapani
Agricoltori e associazioni chiedono che non si sversi più acqua dell'invaso a causa della mancata manutenzione