Mazara del Vallo, riaffidate alla madre le tre bambine rapite in Francia dal padre

La donna ha voluto ringraziare l'Arma per aver messo fine ad un incubo

Sono state riaffidate alla madre le tre bambine rapite in Francia dal padre e rintracciate insieme a lui dai Carabinieri a Mazara del Vallo.

La donna è volata in Sicilia e ha voluto ringraziare i Carabinieri per averle restituito le figlie e aver messo fine ad un incubo.

Si temeva che il padre, un 40enne di origine tunisina, potesse portarle con sé nel Paese nordafricano. L’uomo era ricercato dalle Autorità francesi – che avevano spiccato un mandato di arresto europeo – anche perché accusato di essere tra gli autori di una rapina avvenuta nell’abitazione di due coniugi nel corso della quale la donna era stata violentata per indurre il marito a consegnare ai tre malfattori tutti i loro averi.

L’uomo, dopo l’arresto da parte dei militari dell’Arma avvenuto lo scorso 26 agosto, su disposizione della Corte di Appello di Palermo, è stato condotto alla Casa circondariale di Trapani, nella sezione speciale dedicata ai cosiddetti sex offender.

Il brindisi con gli Shark a Palazzo D'Alì 240611

Mentre Shark brinda l’assessore risponde alla Lega Nazionale Pallacanestro [VIDEO]

Adesso si cambia regime, si passa al professionismo un'era nuova che davvero non vediamo l'ora di vivere"
La mostra, articolata in due musei, il Cordici e il Wigner San Francesco, presenterà opere di Andy Warhol e Mario Schifano
Sindaci e Rete Territoriale per l'inclusione sociale hanno approvato le programmazioni delle quote assegnate dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Iniziativa con gli studenti del “Professionale produzioni tessili e sartoriali” dell’Istituto “Calvino - Amico”
Sotto le mentite spoglie del geometra di Campobello di Mazara il capomafia di Castelvetrano si curava dal cancro
Stamattina hanno firmato il contratto alla presenza del commissario straordinario Croce
Biglietti a 10 euro acquistabili fino a sabato nei punti vendita cittadini del circuito GO2
Manifestazione con gli studenti al boschetto di via Salemi
Adesso si cambia regime, si passa al professionismo un'era nuova che davvero non vediamo l'ora di vivere"