Mazara del Vallo, pubblicati tre avvisi del Comune per contributi economici

Per gestanti nubili e ragazze madri, nuclei familiari orfanili e di invalidi del lavoro

Sono stati pubblicati sull’albo pretorio online del Comune di Mazara del Vallo gli avvisi ed i modelli di domanda per assistenza economica in favore di gestanti nubili e ragazze madri e per l’ottenimento di contributi economici ex Enaoli (nuclei familiari orfanili) ed ex Anmil (nuclei familiari di invalidi del lavoro).

Per quanto riguarda l’avviso ragazze madri e gestanti nubili, l’assistenza economica, nei limiti di stanziamento di bilancio, è prevista per le donne in possesso dei seguenti requisiti: non essere coniugate, essere residenti nel comune di Mazara da almeno tre mesi ed essere in stato economico di indigenza, cioè con un reddito inferiore al minimo vitale. Per le ragazze madri ulteriore requisito è che il figlio/a naturale (riconosciuto/a solo da parte di madre) abbia un’età inferiore ai 16 anni, mentre per le gestanti nubili è requisito per ottenere il sussidio lo stato di gestazione dal 4° mese in poi.

Le domande vanno presentate sui modelli scaricabili dall’albo pretorio o ritirati presso il V settore-ufficio assistenza economica di via Giotto. L’avviso non prevede scadenza.

Avviso contributi ex ENAOLI. I cittadini facenti parte di nuclei familiari in cui si sia verificato il decesso di uno o entrambi i genitori ed il cui reddito riferito all’intero nucleo familiare non sia superiore al minimo vitale possono presentare domanda entro e non oltre il prossimo 31 marzo (o entro la fine dell’anno nel caso di evento luttuoso nel periodo successivo alla scadenza) utilizzando il modello di domanda scaricabile dall’albo pretorio o ritirabile presso il V settore ufficio assistenza economica di via Giotto.

Per l’avviso contributi ex Anmil sono previste tre tipologie di contributo in favore dei nuclei familiari di invalidi del lavoro: contributo alle spese scolastiche per gli invalidi aventi figli studenti (invalidità non inferiore al 20%; assegno di incollocamento agli invalidi disoccupati ed in stato di bisogno (invalidità non inferiore al 35%; provvidenze agli invalidi del lavoro assunti in località diversa da quella di residenza (invalidità non inferiore all’11%).

Tra i requisiti, oltre ad essere cittadini mutilati o invalidi del lavoro, anche il reddito riferito all’intero nucleo familiare non superiore al minimo vitale.
Le domande vanno presentate sui modelli scaricabili dall’albo pretorio o ritirati presso il V settore ufficio assistenza economica di via Giotto. Scadenza delle domande al 31 ottobre 2024.

Trapani Baskin Open Day, festa dello sport inclusivo [AUDIO]

Ne abbiamo parlato con Filippo Frisenda,  delegato regionale EISI
Interventi tra Castellammare del Golfo e San Vito Lo Capo
Iniziativa di McDonald’s con il Comune di Trapani, Gruppo Scout Trapani 1 e Accademia Trapani
Nel tratto che attraversa la frazione di Purgatorio
SI è concluso l'apposito corso di formazione attivato dalla Protezione civile regionale con altri Enti
I granata potrebbero mettere a segno una storica tripletta
Riprese le proposte che il deputato regionale Safina aveva presentato all'Ars

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Prevista l'organizzazione di incontri con cadenza periodica alla Torre di Ligny
La strada provinciale Valderice - Erice, parte del tracciato di gara, fino al bivio di Martogna, sarà chiusa al traffico dalle 7:30 alle 15:30
Gli eventi prenderanno il via il 10 luglio e si concluderanno il 28 agosto, tutti con inizio alle ore 21:30
Ventuno milioni per le famiglie siciliane per gli affitti del 2022
Intervento sostitutivo necessario e obbligatorio da parte della Regione
Letture ad alta voce e laboratori in biblioteca a partire dal 17 giugno