Mazara del Vallo, eseguito primo trapianto di cellule staminali mesenchimali contro l’artrosi

Un delicato intervento di trapianto di cellule staminali mesenchimali su due pazienti – affetti, rispettivamente, da coxiartrosi severa e gonartrosi severa – è stato eseguito nell’ospedale “Abele Ajello” di Mazara del Vallo.

L’intervento, condotto da Salvatore Tumbiolo, responsabile UOS Ortopedia e Traumatologia, e Michele Di Stefano, responsabile UOS Terapia del dolore, si è svolto con la collaborazione di Giacomo Urso, direttore Uoc Chirurgia, e Francesco Damiani, direttore Uoc Anestesia e Rianimazione del presidio ospedaliero.

Lo scopo del trapianto di cellule mesenchimali, che è una tecnica innovativa, è evitare che la malattia artrosica in fase avanzata progredisca fino ad arrivare alla necessità di una protesi. Il trattamento si esegue con cellule staminali mesenchimali ottenute dal tessuto adiposo del paziente e infiltrate nel ginocchio o in qualunque altra articolazione artrosica dolorosa. Queste cellule hanno una forte azione antinfiammatoria, antidegenerativa e stimolano la produzione di cartilagine.
La procedura è veloce, dopo circa 15 minuti di osservazione, infatti, il paziente è in condizione di riprendere sin da subito le normali attività quotidiane.