Mazara del Vallo, domani il varo della nuova draga

Il mezzo è stato acquistato dal Comune

In programma domani, 29 dicembre, alle ore 10,30 al Cantiere Navemar di Mazara del Vallo – nei pressi della statua di San Vito – il varo e la messa in acqua della nuova motodraga “Mazaro” acquistata dal Comune e trasportata nei giorni scorsi in città.

Il mezzo potrà essere utilizzato, dopo la conclusione degli attuali lavori di escavazione, per le normali operazioni di manutenzione dei fondali portuali, a seguito di specifiche autorizzazioni regionali.

Interverranno, oltre ad autorità civili, militari e religiose, il sindaco Salvatore Quinci e Armando Strobietto in rappresentanza della M.S. Plant Tecnology s.r.l. di Modena, aggiudicataria della fornitura con un ribasso dell0 0,3% sull’importo a base d’asta di 900mila euro.

Queste le caratteristiche principali della motodraga: lunghezza fuori tutto (da ml. 20,00/30,00); lunghezza scafo (da ml. 15,00/25,00); larghezza scafo (da ml. 5,00/10,00); pescaggio a pieno carico non superiore a ml. 1,00; massima profondità di dragaggio (da ml. 8,00/10,00); potenza installata totale non inferiore a 300 kw.; potenza installata alla pompa dragante non inferiore a 250 kw.; potenza installata al disgregatore non inferiore a 40 kw.; diametro tubazione aspirazione non inferiore a 300 mm.; portata massima ad acqua circa 1000 Mc/h.; distanza massima di scarico circa 1.000 ml.

L’acquisto della motodraga è uno dei tre interventi del progetto complessivo finanziato con circa 4milioni 700mila euro dal Dipartimento Pesca del Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste con fondi comunitari della misura 1.43 “Porti, luoghi di sbarco, sale per la vendita all’asta e ripari di pesca”.

Sono già stati avviati e termineranno a breve gli altri due interventi previsti dal progetto: la riqualificazione del complesso immobiliare in piazzetta dello scalo dell’ex mercato ittico che diventerà una sala per la vendita all’asta del pescato (lavori a cura dell’impresa Frustieri Costruzioni srl di San Cipirrello con un ribasso del 30,388% sull’importo a base d’asta di euro 397mila 534,31 euro oltre oneri di sicurezza); i lavori per la ristrutturazione, adeguamento e riqualificazione delle infrastrutture portuali e di parti di banchine e approdi del porto peschereccio (a cura dell’impresa O.S.F.E. di Cetraro (Cs), aggiudicataria della procedura negoziata con un ribasso del 28.88% sull’importo a base d’asta di circa 2milioni di euro, oltre oneri di sicurezza).

Tari, ecco come e perchè aumenta per i Trapanesi [AUDIO]

Ce lo spiega Alberto Mazzeo, assessore al Bilancio e alle Finanze del Comune di Trapani
Ce lo spiega Alberto Mazzeo, assessore al Bilancio e alle Finanze del Comune di Trapani
Il femminicidio avvenne il 24 dicembre 2022 a Marinella di Selinunte
L'episodio è avvenuto nella notte tra il 25 e il 26 giugno scorso
L'episodio è avvenuto lo scorso anno vicino al Canile comunale
Il 23enne centrocampista arriva da svincolato
Il playmaker statunitense proviene da Rio Breogàn, squadra militante nel massimo campionato spagnolo
Sabato sera si è svolto il quarto appuntamento della rassegna concertistica, arricchito da aneddoti e racconti
La manifestazione si protrarrà fino al 28 luglio
Lo hanno siglato il questore Giuseppe Peritore e la presidente Aurora Ranno

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
"Con le mie ali, trovare sé stessi, cambiare il mondo" vuole essere un’indagine sui cambiamenti di prospettiva del mondo giovanile
Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine