Mazara, al via il “Programma Nazionale Metro Plus”

Infrastrutture e reti per una Mazara inclusiva: ieri il primo evento al Civic Center

È stato molto partecipato l’incontro di presentazione del percorso di co-progettazione avviato dal Comune di Mazara del Vallo, in qualità di beneficiario delle risorse del “PN Metro Plus e città medie Sud 2021-2027”.

Cittadini, rappresentanti di Enti e Associazioni sono coinvolti in un percorso di co-programmazione volto al miglioramento della qualità della vita del territorio mazarese attraverso progetti e investimenti per la realizzazione di servizi e infrastrutture destinate all’inclusione e all’innovazione sociale.

“Comincia un importante processo partecipativo – ha affermato il sindaco Salvatore Quinci – con l’obiettivo di progettare il futuro della città. Il Comune, attraverso il Programma Nazionale Metro Plus è infatti fra i pochi beneficiari di una dotazione imponente, più di otto milioni di euro, che verrà concretizzata in progetti infrastrutturali e sociali attraverso il coinvolgimento di cittadini, giovani, comunità di immigrati, associazioni ed enti del terzo settore, per dare tutti insieme un nuovo impulso al territorio”.

Al settore dei servizi sociali, il compito di spiegare il lavoro tecnico e il percorso di accompagnamento per l’ottenimento e l’investimento dei fondi: “Siamo tra le pochissime città medie in Sicilia destinatarie di queste importanti dotazioni finanziarie – afferma Gabriella Marascia – che devono essere conquistate in termini di progettazione di iniziative utili per il territorio: si tratta di oltre sei milioni di euro per investimenti in servizi per l’inclusione e l’innovazione sociale e di più di due milioni di euro per la realizzazione di infrastrutture. Servizi che diventano opportunità, sviluppo del territorio e importante occasione di occupazione”. “Il Ministero, anche nella fase di co-programmazione, ci invita a lavorare in rete – ha affermato Anna Rubino – per noi non rappresenta assolutamente una novità, anzi contribuisce ad arricchire il percorso di valorizzazione del territorio attraverso l’importante contributo della comunità”. “Obiettivo generale del programma di interventi – ha spiegato Gildo La Barbera della STEP – Strategic Team of Planning, società incaricata del servizio di co-governance e supporto all’attuazione della strategia – è promuovere l’Inclusione e l’innovazione sociale mediante la valorizzazione turistico culturale del centro storico di Mazara del Vallo”. “Saranno diversi gli eventi e le opportunità per dare il proprio contributo a questo percorso di co-progettazione – hanno sottolineato Caterina Borruso e Giuseppe Renda di STEP – a breve un calendario di eventi territoriali e tematici e, per dare subito un proprio contributo, una scheda di rilevazione in cui tutti gli utenti interessati – entro il 15 di febbraio 2024 – hanno la possibilità di proporre progetti ed iniziative che possano essere possibili destinatarie degli investimenti (al link: https://form.jotform.com/240152410154036).

Co-progettiamo il futuro: infrastrutture e reti per una Mazara inclusiva è un progetto di partecipazione attiva e coinvolgimento della comunità locale promosso dal Comune di Mazara del Vallo, per l’elaborazione di una strategia di investimenti coerente con il PN Metro Plus e Città Medie Sud 2021-2027. Obiettivo generale del Programma di interventi è quello di promuovere l’Inclusione e l’innovazione sociale mediante la valorizzazione turistico culturale del centro storico di Mazara del Vallo. Fra le linee di azione: la realizzazione di beni e servizi per promuovere l’occupabilità nei settori turistico culturale e delle produzioni locali; l’implementazione di servizi sociali inclusivi e di qualità; la riqualificazione di spazi e beni pubblici per supportare l’inclusione e l’innovazione sociale.

Il “Battesimo di Cristo” dal pennello di Edoardo La Francesca [AUDIO]

Il pittore trapanese ha dipinto la tela che adornerà la chiesa di San Giuseppe a Castellammare del Golfo
È la seconda unità del genere della Compagnia di navigazione
Sanzioni per un gruppo di turisti, un gestore di lido balneare e un noleggiatore di attrezzature da spiaggia
La notizia è stata comunicata durante una riunione alla Prefettura di Trapani
Quando si raggiungono i 35 gradi, in assenza di risveglio in grado di mitigare il rischio nei cantieri, bisogna interrompere le attività
Il provvedimento è entrato in vigore lo scorso 15 giugno
Tecnici al lavoro per ripristinare l'alimentazione delle pompe che attingono acqua dai pozzi di Sinubio

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Schifani e Turano: «La Regione investe sui giovani, risorse triplicate»
Nel 2024 si stima che saranno raccolte 3.504 tonnellate di imballaggi in acciaio, un +40,7% rispetto al 2023
Il segretario provinciale del Partito Democratico critico sulla riforma voluta dal governo nazionale