Mazara, al via il dragaggio del porto canale

Dopo circa un decennio di attesa, prendono finalmente il via i lavori di ripristino dei fondali del bacino portuale e del retrostante porto canale a Mazara del Vallo.

Si tratta del primo stralcio di interventi – alla foce del fiume Mazaro – che sono attesi da anni e che per una serie infinita di intoppi burocratici e problematiche anche scaturite in inchieste e polemiche costanti sui luoghi di conferimento dei fanghi fino ad oggi non erano ancora stati avviati pienamente.

Le attività, alla presenza dei rappresentanti dell’impresa Ares srl di Roma, dei tecnici e del sindaco Salvatore Quinci hanno preso il via questa mattina nella zona sotto i due ponti di collegamento tra il centro ed il Trasmazaro, per quanto riguarda le vere e proprie operazioni di dragaggio, mentre erano già state avviate nei mesi scorsi le operazioni propedeutiche con la realizzazione di due vasche impermeabili e pozzetti nell’area di colmata dove verranno stoccati i fanghi.

Il tratto di porto canale interessato ai lavori va dai ponti verso la statua di San Vito e l’area dei cantieri. “I fondali del porto canale con questo primo intervento – è stato assicurato – torneranno ad essere in alcuni tratti di 2 metri ed in altri di circa 2 metri e mezzo”.

I lavori – come evidenziato nell’ordinanza della Capitaneria di Porto – termineranno entro febbraio 2024. Direttore dei lavori è l’ingegnere Pietro Viviano, incaricato dal commissario di Governo per il contrasto del dissesto idrogeologico nella Regione Siciliana.

L’investimento complessivo, dopo le perizie di variante, è di circa 2milioni 700mila euro. L’importo netto dei lavori è di 1 milione 152.079,55 al netto del ribasso d’asta del 34,3717% (€ 932.864,70), compreso costo della mano d’opera (€ 214.214,85) e oneri per la sicurezza (€ 5.000,00) non soggetti a ribasso.

Il sindaco Salvatore Quinci nell’esprimere soddisfazione “per l’avvio, finalmente, dopo anni di ostacoli e ritardi dell’opera che è fondamentale per motivi di sicurezza e protezione civile” ha ricordato che il Comune si sta già adoperando per i futuri interventi manutentivi nel fiume. Sia con l’acquisto, già effettuato, di una draga – che solo successivamente a questo intervento regionale potrà essere utilizzata per la normale e ordinaria manutenzione dei fondali del porto canale – sia con l’impegno per reperire ulteriori finanziamenti per l’escavazione dei fondali del porto nuovo.

Trapani Baskin Open Day, festa dello sport inclusivo [AUDIO]

Ne abbiamo parlato con Filippo Frisenda,  delegato regionale EISI
Interventi tra Castellammare del Golfo e San Vito Lo Capo
Iniziativa di McDonald’s con il Comune di Trapani, Gruppo Scout Trapani 1 e Accademia Trapani
Nel tratto che attraversa la frazione di Purgatorio
SI è concluso l'apposito corso di formazione attivato dalla Protezione civile regionale con altri Enti
I granata potrebbero mettere a segno una storica tripletta
Riprese le proposte che il deputato regionale Safina aveva presentato all'Ars

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Prevista l'organizzazione di incontri con cadenza periodica alla Torre di Ligny
La strada provinciale Valderice - Erice, parte del tracciato di gara, fino al bivio di Martogna, sarà chiusa al traffico dalle 7:30 alle 15:30
Gli eventi prenderanno il via il 10 luglio e si concluderanno il 28 agosto, tutti con inizio alle ore 21:30
Ventuno milioni per le famiglie siciliane per gli affitti del 2022
Intervento sostitutivo necessario e obbligatorio da parte della Regione
Letture ad alta voce e laboratori in biblioteca a partire dal 17 giugno