Matteo Messina Denaro, primo incontro in carcere con i pm di Palermo

Il procuratore Maurizio de Lucia e l'aggiunto Paolo Guido si sono recati nel carcere de L'Aquila dove è detenuto il boss di Castelvetrano

Primo faccia a faccia, ieri pomeriggio, con i magistrati della Procura di Palermo per Matteo Messina Denaro nel carcere di massima sicurezza de L’Aquila dove è detenuto dal giorno del suo arresto, lo scorso 16 gennaio.

Il capomafia di Castelvetrano ha risposto per oltre un’ora alle domande del procuratore Maurizio De Lucia e dell’aggiunto Paolo Guido, giunti da Palermo per interrogarlo. I due magistrati sono arrivati alla Casa Circondariale intorno alle 14.30 e sono andati via dopo circa tre ore. Da ciò che trapela la gran parte del tempo è stata impiegata per la preparazione del confronto.
“Matteo Messina Denaro sta bene, è in totale isolamento senza contatti con nessuno ed è curato nel migliore dei modi”, ha detto il procuratore aggiunto Guido, uscendo dal penitenziario abruzzese.

L’interrogatorio si è svolto in una stanza vicina alla camera in cui il capomafia è detenuto al 41bis.
Secondo quanto riportata da ANSA, le sue risposte non hanno dato alcun contributo significativo al quadro dell’inchiesta e il verbale dell’interrogatorio – a cui era presente la legale del boss, l’avvocata Lorenza Guttadauro (che è anche sua nipote) – non è stato neppure secretato.
Formalmente quello di ieri è stato il primo vero interrogatorio del boss dopo 30 anni di latitanza ma Messina Denaro aveva già visto, anche se per pochi minuti, i magistrati palermitani subito dopo l’arresto effettuato dai Carabinieri del ROS presso la clinica palermitana “La Maddalena”. Un incontro svoltosi poco prima che fosse trasferito dall’aeroporto di Boccadifalco a Pescara e da lì a L’Aquila.

Il tempo necessario per affermare la sua volontà di non collaborare con gli inquirenti e, per il procuratore De Lucia, di dirgli che era “nelle mani dello Stato” e che avrebbe ricevuto “piena assistenza medica” per la patologia oncologica da cui è affetto.
Cosa che, in effetti, si sta facendo nel carcere aquilano di massima sicurezza.

Tari, i motivi dell’opposizione imbavagliata ad appena 20′ di dibattito [AUDIO]

Il consigliere comunale di Fratelli d'Italia Nicola Lamia spiega perchè l'opposizione ha abbandonato l'Aula Consiliare
Operazione del 2022 contro presunti fiancheggiatori e associati di Cosa Nostra a Marsala e altri centri del Trapanese
Il consigliere comunale di Fratelli d'Italia Nicola Lamia spiega perchè l'opposizione ha abbandonato l'Aula Consiliare
L'amministrazione comunale ha illustrato lo stato di avanzamento dei Piani che confluiranno nel PUG
I consiglieri comunali controbattono le dichiarazioni del sindaco Forgione
Eletto il Consiglio d’Amministrazione per il triennio 2024-2027
Tutte le gare in programma si disputeranno dal 25 al 28 luglio in piazza della Vittoria
L'ala di passaporto inglese proviene dal Galatasaray, squadra del massimo Campionato turco

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Domani pomeriggio si ritroveranno i bambini di dieci grest parrocchiali
"Decisione incomprensibile che comporterà l'aumento delle tariffe", dice il sindaco Forgione
Dalla mezzanotte le esibizioni di Hugel, Merk&Kremont, Simonterizzo e Kamelia
Sono stati 47 titoli in programma in sei giorni di proiezioni su ai temi ambientali, sostenibilità e diritti umani
Ospite d'eccezione Giancarlo Giannini che ha ricevuto il Premio alla carriera
Dopo l'omonima operazione antimafia del 6 settembre 2022
Ce lo spiega Alberto Mazzeo, assessore al Bilancio e alle Finanze del Comune di Trapani