“Matteo Messina Denaro, latitante di Stato”, Marco Bova presenta il suo libro a Trapani

Il giornalista sarà ospite il 18 dicembre in Sala Torrearsa alla Biblioteca Fardelliana, dalle ore 18:00 per parlare della sua prima pubblicazione

“Matteo Messina Denaro, latitante di Stato”, questo è il titolo dell’ultimo libro scritto dal giornalista trapanese Marco Bova, che il 18 dicembre sarà ospite alla Biblioteca Fardelliana alle ore 18:00, per presentare, appunto, la sua ultima uscita.

Il libro tratta dell’inchiesta sulla caccia fallimentare all’ultimo latitante della stagione stagista. Passi falsi, sgambetti e sovrapposizioni, dalla provincia di Trapani, passando per gli uffici giudiziari di Palermo, le decisioni prese a Roma e gli imbarazzi agli occhi di Bruxelles.

Marco Bova dialogherà con la giornalista Ornella Fulco all’interno della Sala Torrearsa. I posti sono limitati e l’accesso è consentito solo ai possessori di green pass.

Trapani Baskin Open Day, festa dello sport inclusivo [AUDIO]

Ne abbiamo parlato con Filippo Frisenda,  delegato regionale EISI
Prevista l'istituzione di un fondo specifico destinato al finanziamento dei riti della Settimana Santa iscritti al REIS
"Nel programma approvato a maggio abbiamo puntato sulla qualità degli eventi che si articolano da giugno a settembre"
"Il Comune di Trapani si faccia trovare pronto con un progetto unitario per accedere alle risorse della rigenerazione urbana"
L’evento sarà un'occasione significativa per esplorare approfonditamente gli aspetti naturalistici e culturali dei paesaggi delle due isole vulcaniche
La selezione, rispondendo in primis al principio di sostenibilità, ha elaborato un cartellone che prenderà il via a metà luglio e durerà tutta l’estate

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione