Matteo Messina Denaro accusato di una tentata estorsione a Castelvetrano

Il fatto risale al 2013 ed è legato ad un terreno di contrada Zangara, a Castelvetrano.

Matteo Messina Denaro è comparso – in videoconferenza dal carcere de L’Aquila dove si trova in regime di 41 bis – davanti ai magistrati dell’ufficio del gip di Palermo. Al capomafia viene contestata una tentata estorsione avvenuta nel 2013 e legata ad un terreno di contrada Zangara, a Castelvetrano.

Messina Denaro – come riporta oggi un articolo sul Giornale di Sicilia- è accusato dopo che alcuni suoi pizzini sono stati trovati in possesso di due suoi presunti complici originari di Campobello di Mazara.
Alla presenza del presidente dell’Ufficio Alfredo Montalto e dei sostituti procuratori della Dda di Palermo, Giovanni Antoci e Gianluca De Leo, presente anche la sua avvocata Lorenza Guttadauro, il boss ha preso atto delle contestazioni e avrebbe seguito la stessa prassi del primo faccia a faccia con i magistrati di lunedì 13 febbraio, quello con il procuratore Maurizio de Lucia e l’aggiunto Paolo Guido che ha coordinato le indagini che hanno portato al suo arresto dopo trent’anni di latitanza: nessuna ammissione di colpevolezza.

Custonaci, la Sicilia e i suoi borghi: sabato il convegno [AUDIO]

Col primo cittadino Fabrizio Fonte abbiamo parlato del terzo ed ultimo week end de "i borghi dei tesori"
L'oggetto era sulla battigia della spiaggia sotto le Mura di Tramontana
In collaborazione con le associazioni MareVivo e A.S.D. Misilese
Lunga maratona di voci e musica al Parco archeologico

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...
Trapani Shark-Udine

Bentornati play-off

Ne parliamo con Giacomo Incarbona
La Consulta delle associazioni e la Consulta per la Pace e la Cooperazione
“Se non si stanziano i fondi per l’aggiornamento del progetto, sarà stato tutto inutile”
Andava in giro di notte con un monopattino elettrico
In vista della Settimana Sociale dei cattolici italiani e delle prossime elezioni europee
Possono accedere al beneficio le cantine sociali costituite in forma cooperativa