Marsala, stanziato 1 milione e mezzo di euro per il Complesso San Pietro

Previsti interventi di riqualificazione, ammodernamento e digitalizzazione. Il complesso monumentale sarà un polo culturale regionale

Arriva un importante progetto per Marsala in programma nei prossimi mesi. Il Ministero della Cultura ha, infatti, concesso un finanziamento di 800mila euro che consentirà – unitamente alla compartecipazione del Comune di 200 mila euro – di riqualificare e valorizzare il Complesso Monumentale San Pietro, digitalizzare il patrimonio librario/documentale della Biblioteca “Salvatore Struppa” e dell’Archivio storico.

Inoltre, le positive ricadute interesseranno anche il Museo Civico, le cui sezioni – archeologica, garibaldina ed etnoantropologica – saranno interessate da altri interventi innovativi. Sull’ex Monastero Benedettino cinquecentesco – dove non si investe da anni – l’Amministrazione Grillo aveva già impegnato 300mila euro per rifare gli impianti di climatizzazione, elettrico e antincendio del Centro e della Biblioteca, destinando a quest’ultima ulteriori 200mila euro per la manutenzione straordinaria. Un corposo investimento di 1milione e mezzo di euro, quindi per un rivoluzionario progetto innovativo per Marsala.

“Il Centro culturale è prossimo ad un salto di qualità – commenta il sindaco Massimo Grillo -, anche con riguardo alla pubblica fruizione, che gli ridarà prestigio. Realizzeremo una moderna e funzionale tutela e promozione dell’identità storico-cittadina custodita nell’antico Monastero del ‘500 che apriremo a cittadini e visitatori, avvalendoci altresì del Parco di Lilibeo quale partner istituzionale di riferimento per i beni archeologici esposti nel Complesso San Pietro”.

In tal senso, un accordo di Partenariato era stato appositamente sottoscritto tra il Comune di Marsala e l’Ente Parco Lilibeo – in possesso delle specifiche competenze – al fine di attuare le attività progettuali per la sezione museale archeologica. Piena collaborazione è stata anche assicurata dall’Università di Palermo che aveva già manifestato il proprio interesse al progetto coinvolgendo sia il Dipartimento Culture e Società che il Laboratorio di Geomotica della Facoltà di Ingegneria, nonché dal Centro interdipartimentale di ricerca DigiLab dell’Università “La Sapienza”. Con i fondi ministeriali e comunali a disposizione, l’Amministrazione Grillo interverrà in due macroambiti (tutela-restauro-conservazione e valorizzazione-fruizione-promozione), con contestuali azioni connesse alla digitalizzazione del patrimonio culturale dettagliatamente descritte nel progetto coordinato dal dirigente Benedetto Mezzapelle, redatto dall’ingegnere Alessandro Putaggio e da Milena Cudia, cui ha pure collaborato Antonia Zerilli.

In particolare, nell’ottica di una più attuale valorizzazione e fruizione del patrimonio culturale, la semplice seppur importante funzione dei singoli contenitori culturali – quali luoghi deputati per lo più alla conservazione – sarà trasformata in luoghi d’incontro e promozione culturale.

“L’obiettivo è quello di fare del Complesso San Pietro un Centro dinamico e attivo, promotore di occasioni culturali elaborate in una nuova dimensione, in sinergia e con il coinvolgimento delle realtà culturali, turistiche ed economiche cittadine – aggiunge il sindaco Grillo -. Saranno pure messe in campo nuove strategie di divulgazione e comunicazione del Polo culturale, utilizzando strumenti e tecnologie digitali”.

Inoltre, il progetto prevede una idonea accoglienza nella corte interna (ex Arena Garibaldi), collocando moderna segnaletica informativa e nuovo front-office delle sezioni espositive, oltre al concept/store accuratamente allestito, in linea con la nuova immagine del museo e opportunamente attrezzato per ospitare anche un bookshop. La volontà dell’Amministrazione di destinare gli spazi esterni cittadini, studenti e studiosi – per iniziative progettuali da svilupparsi in sinergia tra Museo civico, Biblioteca ed Archivio storico, nonché in collaborazione altre Istituzioni culturali – comporterà un rinnovo degli arredi e un restyling di quelli esistenti.

Infine, il nuovo look del Complesso San Pietro comprende anche il “Caffè San Pietro” e l’angolo “Nati per Leggere” dedicato ai piccoli lettori. La notifica del Decreto di finanziamento e con la conseguente sottoscrizione del Disciplinare di impegni tra il Comune di Marsala e il Ministero della Cultura, sono gli ultimi passaggi procedurali per avviare l’attuazione del progetto.

Giornata contro l’omotransfobia, il corteo a Trapani

Iniziativa di Arcigay Trapani Shorùq
Gli è stata notificata la misura cautelare del divieto di dimora a Cefalù
Il 24 maggio la presentazione nella sala conferenze Museo Pepoli a Trapani
Presenti la comandante della Compagnia di Alcamo, Chiara Petrone, e la vice comandante della locale Stazione, marescialla  Stefania Paoloni
Per diffondere una cultura finanziaria, assicurativa e previdenziale utile a compiere scelte consapevoli

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...
Trapani Shark-Udine

Bentornati play-off

Ne parliamo con Giacomo Incarbona
Donazione di Piriongo in occasione dell'anniversario della strage di Capaci
Cultura, momenti di spensieratezza ma anche occasione di confronto con altre realtà
Iniziativa del Parco Nazionale Isola di Pantelleria con il Comune e in collaborazione con EBAT
Organizzata dall’Opera di religione “Mons. Gioacchino Di Leo" ODV
Per le famiglie in situazione di disagio economico certificato dall'ISEE
La formazione di mister Torrisi passa comunque in semifinale