Marsala, ordinanza del sindaco a tutela del decoro urbano

Vietata la vendita di cibo e bevande in forma ambulante in alcune vie del centro storico

Divieto di vendita e somministrazione di cibo e bevande in forma ambulante in alcune vie del centro storico di Marsala per rafforzare la sicurezza e la vivibilità cittadina. Lo ha disposto la nuova ordinanza firmata dal sindaco Massimo Grillo allo scopo di bilanciare gli interessi degli operatori commerciali e dei loro utenti con l’interesse pubblico alla salvaguardia del decoro e del patrimonio monumentale cittadino.

“L’esigenza, avvertita dalla comunità, è quella di mettere sul campo interventi volti a superare situazioni di grave incuria o degrado – sottolinea
Grillo – sia dell’ambiente che del patrimonio artistico e architettonico. Assicurare la tranquillità e il riposo dei residenti è un dovere istituzionale, anche disciplinando, come abbiamo fatto in più occasioni, orari di vendita e consumo di bevande alcoliche. È vero che la normativa in materia, di fatto, ha liberalizzato le modalità di svolgimento delle attività commerciali, ma è salvo il rispetto dei vincoli connessi al mantenimento dell’ordine sociale, alla tutela della salute e dei lavoratori, nonché dell’ambiente urbano e dei beni culturali. Faccio appello alla collaborazione di tutti per fare di Marsala una città sempre più sicura ed accogliente”.

Il ivieto dell’esercizio in forma itinerante di attività commerciali di vendita e somministrazione su aree pubbliche di qualsiasi genere – anche con impiego di mezzi mobili – riguarda le vie Garibaldi, della Gancia, Sant’Antonino, Frazzitta, Fici, XI Maggio, Rapisardi, Vaccari, Anselmi Correale, Cammareri Scurti, Garraffa, D’Anna, Curatolo, Sarzana, Caturca, Salinisti, Diaz e vicolo Coccio, le piazze Carmine, San Gerolamo, Mameli, della Repubblica (unica eccezione, la zona autorizzata) e lo slargo antistante Porta Nuova.

Nell’unica porzione di area autorizzata in piazza della Repubblica, ricompresa tra la chiesa di San Giuseppe e la via Vaccari – al di fuori del sagrato del Duomo – la vendita può avvenire anche mediante strutture mobili purché decorose. Inoltre, nella stessa area potrà solo svolgersi l’esercizio di alcune attività di commercio tradizionali – vendita di noccioline, caldarroste, granite, gelati ecc. – stante la loro tipicità.

È comunque esclusa la vendita in forma itinerante di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione sia nelle vie citate che nella porzione di piazza della Repubblica autorizzata al commercio.

Il nuovo provvedimento rispecchia i risultati di un recente sondaggio sul tema del decoro urbano – proposto dall’Amministrazione – e che ha visto la stragrande maggioranza dei cittadini di Marsala – si legge nella nota diffusa dal Comune – sostenere la necessità di ulteriori restrizioni per garantire sicurezza.

Custonaci, la Sicilia e i suoi borghi: sabato il convegno [AUDIO]

Col primo cittadino Fabrizio Fonte abbiamo parlato del terzo ed ultimo week end de "i borghi dei tesori"
L'oggetto era sulla battigia della spiaggia sotto le Mura di Tramontana
In collaborazione con le associazioni MareVivo e A.S.D. Misilese
Lunga maratona di voci e musica al Parco archeologico

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...
Trapani Shark-Udine

Bentornati play-off

Ne parliamo con Giacomo Incarbona
La Consulta delle associazioni e la Consulta per la Pace e la Cooperazione
“Se non si stanziano i fondi per l’aggiornamento del progetto, sarà stato tutto inutile”
Andava in giro di notte con un monopattino elettrico
In vista della Settimana Sociale dei cattolici italiani e delle prossime elezioni europee
Possono accedere al beneficio le cantine sociali costituite in forma cooperativa