Marsala, nuova ordinanza su vendita alcolici da distributori automatici

Divieto nel centro storico, zone limitrofe e piazza Fiera di Strasatti fino al prossimo 31 dicembre

Si rafforza ulteriormente l’attività di contrasto alla “malamovida” nel territorio comunale di Marsala. L’Amministrazione comunale ha ritenuto necessario “alzare l’asticella” rispetto alla precedente ordinanza sindacale, tenuto conto di diverse segnalazioni pervenute dalle Forze di polizia. È emerso che nelle strade del centro storico e in piazza Fiera di Strasatti, i distributori automatici di bevande rappresentano punti di ritrovo per molti soggetti, anche senza fissa dimora, che abusano di bevande alcoliche e compiono atti pericolosi per l’ordine e la sicurezza pubblica.

“Pur riscontrando gli effetti positivi, testimoniati anche da diversi operatori commerciali del centro storico – commenta il sindaco Massimo Grillo – quel provvedimento in vigore da luglio è stato rivisto per migliorarne gli obiettivi di sicurezza pubblica. Riteniamo, infatti, che il consumo incontrollato e l’abuso di alcol siano le principali cause di risse, schiamazzi e disturbi alla quiete pubblica”. In effetti, ciò comporta che non possano essere messe in atto quelle azioni inibitorie al consumo di alcol che – al contrario – sono esercitabili dai titolari di winebar, pub, enoteche, ecc. Pertanto, sono state perimetrate le aree in cui ricadono taluni distributori automatici che, oggettivamente, costituiscono impropri luoghi di intrattenimento”.

La nuova ordinanza dispone che nelle aree individuate con apposita planimetria – strade del centro storico, zone limitrofe e Piazza Fiera di Strasatti – è imposto, fino al prossimo 31 dicembre, il divieto assoluto di vendita di bevande alcoliche da parte dei distributori automatici. Inoltre, rispetto al precedente provvedimento, è stata rivista la fascia oraria di divieto per gli esercenti già sottoposti all’obbligo da luglio, ossia attività di somministrazione di alimenti e bevande (anche in forma temporanea); Circoli privati; attività artigianali e di commercio; distributori automatici non ricompresi all’interno delle suddette aree.

Per tutti questi, il divieto di vendita e somministrazione – sia in forma fissa che itinerante – nonché la detenzione ed il consumo in luogo pubblico di bevande alcoliche e superalcoliche, scatta dalle ore 23:00 (prima le 21) e fino alle ore 6 del mattino successivo. Il divieto non si applica all’interno dei locali e degli spazi pubblici legittimamente occupati dagli esercizi autorizzati di pubblica somministrazione.

Trapani Baskin Open Day, festa dello sport inclusivo [AUDIO]

Ne abbiamo parlato con Filippo Frisenda,  delegato regionale EISI
Disposta una seria di servizi straordinari delle Forze dell'ordine e altri Enti
Direttiva a Comuni e gestori del sevizio idrico per assicurare erogazione idrica prioritaria
Sarà l'occasione per scoprire il paesaggio incontaminato, dove la natura ha ripreso il sopravvento, dopo il devastante incendio di un anno fa
Un'opportunità per affrontare i temi cruciali della tutela dell'ambiente e dello sviluppo sostenibile
Sarebbero state rimpinguate con sabbia proveniente da altri luoghi
Duo di producers multiplatino con più di tre milioni di ascoltatori mensili su Spotify

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Prevista l'istituzione di un fondo specifico destinato al finanziamento dei riti della Settimana Santa iscritti al REIS
"Nel programma approvato a maggio abbiamo puntato sulla qualità degli eventi che si articolano da giugno a settembre"
"Il Comune di Trapani si faccia trovare pronto con un progetto unitario per accedere alle risorse della rigenerazione urbana"