domenica, Marzo 3, 2024

Marsala, Massimo Grillo rinuncia all’indennità di sindaco

Avendo compiuto 60 anni ed essendo stato parlamentare inizierà a percepire il vitalizio

La Giunta municipale di Marsala ha preso atto della volontà del sindaco Massimo Grillo di rinunciare all’indennità che gli spetta per l’esercizio della funzione, fino al termine del suo mandato.
Avendo compiuto 60 anni ed essendo stato parlamentare per diverse legislature – spiega Grillo – a breve inizierò a percepire il vitalizio. Pertanto, ho inviato una nota al Segretario comunale per comunicare la mia rinuncia all’indennità che mi spetta da sindaco. Con la mia rinuncia evito di cumulare piu emolumenti. Dal mese di agosto, quindi , non percepirò più l’indennità”.
Grillo ha reso noto di avere già chiesto che le somme che si libereranno nel bilancio comunale per via della sua rinuncia possano essere destinate a servizi finalizzati a sostenere politiche per la sicurezza in città.

 

 

L’amatoriale che riempie i teatri, Ariston sold-out a Trapani con 50&più [AUDIO]

"Ignazio e Franca Florio, storia di una illusione", ne abbiamo parlato con Cinzia Saura
L'assessore regionale Turano: «Combattiamo la dispersione con l'offerta culturale»
Si completa così l'ultimo step dettato dal protocollo d’intesa tra Assessorato regionale della Salute e sindacati

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
Si attende adesso il parere dei Revisori per l'approvazione in Consiglio Comunale
Di Dia e Falco: “Chiederemo incontro al nuovo commissario per l’emergenza siccità Cartabellotta”
Dal prossimo 6 marzo in via Vittorio Alfieri, 9 il primo mercoledì di ogni mese dalle 16 alle 18
"Ho scritto di Giuda perché mi è sempre piaciuto raccontare le ombre, dice il giornalista e scrittore trapanese