Marsala: incontro con il rettore dell’Università di Palermo

“L'università deve pensare alla qualità dei corsi e ai servizi, trasferendone gli standard anche ai poli che non sono affatto dei surrogati"

Nella mattina di mercoledì 8 febbraio si è tenuto un incontro con il rettore dell’università di Palermo, Massimo Miridi, al teatro comunale “Sollima”. Presenti anche il sindaco di Marsala, Massimo Grillo, rappresentanti istituzionali, organizzazioni sindacali, dirigenti scolastici e studenti, titolari d’aziende produttive ed altri operatori economici.

“Marsala turistica, città del vino, crocevia di culture in un contesto euro mediterraneo di pace. Marsala con forze produttive che possono rafforzarsi grazie al supporto dell’Università, quale istituzione che può offrire corsi formativi di qualità in grado di trattenere i giovani in questo territorio e farli appassionare sull’importanza di essere protagonisti nella crescita della nostra città. L’amministrazione comunale – prosegue il sindaco Grillo – si sta muovendo in questa direzione, destinando al Polo UniPa l’ex Scuola Crimi, alcuni locali del Complesso San Pietro. Ma oggi arriva anche la conferma che al Campus Biomedico sarà riassegnato il ruolo didattico-formativo per il quale era stato progettato”.

Nel prendere la parola Vincenzo Spera, commissario straordinario dell’Asp Trapani, ha sottolineato che “l’obiettivo prefissato è quello di migliorare l’offerta sanitaria e, a tal fine, sono fondamentali le assunzioni dei migliori. L’Asp ne ha urgente bisogno e per questo è necessario che si resti nell’azienda che, spesso, è diventata luogo di transito in vista di comandi o trasferimenti. Massima attenzione, poi, ai processi di umanizzazione per migliorare l’accoglienza, l’approccio con paziente e familiari. Pertanto, è evidente che alla base occorrono corsi universitari di alta qualità e, in tal senso, il campus biomedico sarà restituito alla città di Marsala – che tanto ha dato durante l’emergenza covid – per avviare questa nuova attività di formazione”.

Ha preso la parola, a seguire, il prof. Francesco Torre, presidente del consorzio universitario di Trapani: “Mi sono speso molto per questo territorio, ritornandovi dopo un’esperienza lavorativa all’estero. Avvieremo altri corsi di laurea come archeologia marina, ma anche infermieristica e agronomia-ambiente-gastronomia, di cui abbiamo attivato un master. Sono opportunità per far restare qui i nostri giovani”.

Di sinergia tra università e scuola ha parlato Giorgio Scichilone, presidente del polo universitario Trapani, sottolineando che “i giovani vanno facilitati nell’approccio con l’Ateno e che sulle peculiarità di Marsala si può costruire un Polo d’eccellenza, anche per puntare a far giungere studenti da altre regioni”.

Sull’importanza dell’ascolto di stackholder e imprenditoria si è soffermata la Prof. Maria Grazia Parisi, docente dell’UniPa: “Fondamentale altresì realizzare corsi innovativi per i giovani, come quello sulla biodiversità che può diventare anche un modello da esportare. L’interesse dell’Ateneo per i Poli è evidente”.

Poi è stata la volta dell’intervento del magnifico rettore Miridi che, nel ringraziare gli studenti per la numerosa presenza, ha affermato: “L’università deve pensare alla qualità dei corsi e ai servizi, trasferendone gli standard anche ai poli che non sono affatto dei surrogati. Il mondo dell’impresa dica cosa serve per fare alzare il livello qualitativo e l’UniPa tenterà di modellare i corsi affinché non siano duplicati ma caratterizzanti dei territori. Un concetto di Università diffusa, considerato che la nostra mission è si formativa ma anche etica, al fine di far crescere tutti”.

Il brindisi con gli Shark a Palazzo D'Alì 240611

Mentre Shark brinda l’assessore risponde alla Lega Nazionale Pallacanestro [VIDEO]

Adesso si cambia regime, si passa al professionismo un'era nuova che davvero non vediamo l'ora di vivere"
È indiziato di appartenere a Cosa nostra e in affari anche con la famiglia mafiosa di Castelvetrano
Il martedì dalle 10 alle 12 e il giovedì dalle 15 alle 17
Sul posto Vigili del fuoco, Protezione civile comunale e Forestale
L'Assessorato dei Beni culturali della Regione Siciliana cofinanzia la produzione
"Decisioni su progetti di grande impatto ambientale devono essere prese con il coinvolgimento delle comunità locali"
Questa domenica va in scena la compagnia "Piccolo Teatro" di Alcamo con "Tintu... cu è ca ci ncagghia"
Grazie ai volontari, fino a settembre, dalle 18.30 alle 23.30
Incrementerà la portata d’acqua a disposizione della città di 15 litri al secondo
Le selezioni si svolgeranno martedì 18 giugno, dalle 15 alle 18.30

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Fu ucciso a Palermo in un agguato mafioso con il capitano D'Aleo e l’appuntato Bommarito
La storia del fisico italiano, inventore e padre delle comunicazioni, tra prosa teatrale, canti, musica e coreografie
Iniziativa di Renantis Sicilia in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria
Appello intervenga presso il governo nazionale e la cabina di regia del Ministero della Coesione