Marsala, agenti della Polizia Municipale in borghese contro l’abbandono di rifiuti

I trasgressori, colti in flagranza, sono stati sanzionati con una multa da 400 euro ciascuno

Nuovi interventi della Polizia Municipale di Marsala per contrastare l’abbandono di rifiuti sul territorio comunale. A pochi giorni di distanza dal sequestro della maxi discarica nelle vicinanze dell’area artigianale – 20 mila metri quadrati di rifiuti ammassati e nascosti – gli agenti hanno svolto attività in borghese per prevenire il formarsi di microdiscariche.

I trasgressori, colti in flagranza dai vigili, sono stati sanzionati con una multa da 400 euro ciascuno. Multati anche un soggetto che svolgeva attività di volantinaggio abusivo e due automobilisti che, nel Parco Salinella, dove è vietato l’accesso in auto, avevano rifiuti a bordo.

Il monitoraggio del territorio comunale, e delle zone notoriamente luogo di abbandono dei rifiuti proseguirà con altre azioni mirate della Polizia Municipale. L’Amministrazione comunale sta anche lavorando ad un programma di educazione ambientale per far crescere la sensibilità dei cittadini marsalesi sul rispetto del proprio territorio.

Custonaci, la Sicilia e i suoi borghi: sabato il convegno [AUDIO]

Col primo cittadino Fabrizio Fonte abbiamo parlato del terzo ed ultimo week end de "i borghi dei tesori"
Il progetto, finanziato con 8 milioni di euro del PNRR, sarà presentato a Roma il prossimo dicembre
"Abbiamo scelto di parlare con il linguaggio della verità, senza mettere la polvere sotto il tappeto"
"Per i lavori di urbanizzazione e delle opere fognarie attese ormai da più di trent’anni”
All'interpello può partecipare solo il personale ispettivo assunto prima del 31 dicembre 2023

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...
Trapani Shark-Udine

Bentornati play-off

Ne parliamo con Giacomo Incarbona
Ciminnisi: «Luogo simbolico delle nostre battaglie e punto di riferimento per i cittadini»