martedì, Febbraio 7, 2023

Maltrattamenti in famiglia, assolto un 32enne a Trapani

L'uomo era stato denunciato dalla ex fidanzata

Assolto perchè il fatto non sussiste dal giudice monocratico del Tribunale di Trapani un 32enne trapanese che la ex fidanzata convivente aveva denunciato per maltrattamenti in famiglia.

L’uomo, che lavora come istruttore di fitness, era stato chiamato in giudizio dato che la ex, nella denuncia presentata nel giugno 2019, gli attribuiva, sia durante la loro convivenza sia dopo la fine della stessa, comportamenti violenti, percosse e atteggiamenti denigratori e minacciosi. I due avevano vissuto insieme dal gennaio 2018 all’aprile 2019 in un’abitazione di proprietà della madre del 32enne.

A detta della denunciante, dopo una idilliaca fase iniziale, la situazione aveva cominciato a cambiare nel gennaio 2019 quando, secondo quanto da lei riferito, il compagno aveva cominciato a manifestare una gelosia ingiustificata e a picchiarla, prima sporadicamente e poi – sempre secondo la versione fornita dalla donna agli investigatori – più spesso, fino all’aprile 2019 quando, appunto, era stata costretta a tornare a vivere a casa dei suoi genitori. A detta della donna, l’ex l’aveva poi contattata, cercando di riconquistarla, ma il loro secondo incontro – avvenuto nel giugno 2019 – si era concluso con un nuovo violento litigio prima in auto e  poi continuato nei pressi dell’abitazione familiare dove la donna aveva chiesto di essere  riaccompagnata.

Dalle testimonianze ascoltate, però, il quadro della vicenda si è chiarito in una direzione totalmente opposta a quanto la donna aveva voluto far credere. “La complessiva ricostruzione dei fatti offerta dalla parte offesa – si legge nella sentenza di assoluzione – non può dirsi munita di un sufficiente livello di coerenza intrinseca con riguardo a taluni aspetti rilevanti del racconto, primo fra tutti quello inerente alla causa della cessazione del rapporto sentimentale”. In prima battuta, infatti, la donna aveva dichiarato di aver interrotto la loro convivenza a causa delle ripetute condotte aggressive e minacciose tenute dal suo ex fidanzato, mentre, sentita successivamente dalla polizia giudiziaria, aveva affermato di “essere stata lasciata e di essere stata lei ad aver più volte cercato contatti telefonici con lui per comprendere le cause che lo avevano portato a decidere di porre fine alla sua relazione”.

Sul telefono cellulare dell’uomo, inoltre, era stata trovata un’app di geolocalizzazione di cui lui era inconsapevole e che, presumibilmente, era stata installata proprio dalla fidanzata per controllarlo. Più volte, secondo quanto riferito da diversi testimoni, lei si era presentata a sorpresa dove l’uomo si trovava.
Sentita sul punto, la donna aveva detto di non aver mai avuto accesso al telefono del compagno mentre, in sede di denuncia, aveva affermato di aver scoperto il tradimento dell’uomo – motivo di un litigio in cui sarebbe stata picchiata – esaminando proprio il suo cellulare.

Anche in un precedente rapporto sentimentale la donna “aveva dato il tormento” ed era stata “invadente” con l’ex compagno, sia secondo il racconto di testimoni sia dello stesso ex che l’ha descritta al giudice come una persona “estremamente gelosa”, circostanza che l’aveva portato a decidere, dopo quattro anni di relazione, a lasciarla. L’ex ha anche riferito che la donna aveva continuato a pedinarlo e, in un’occasione, aveva alzato le mani nei suoi confronti. La “persecuzione” era cessata quando lei aveva cominciato a frequentare il nuovo fidanzato.

Da numerose altre testimonianze si è così delinato uno schema “tossico” che la donna – ritenuta non credibile nei suoi racconti privi di riscontri oggettivi – avrebbe ripetuto nelle sue relazioni e che hanno portato il 32enne – che era difeso dall’avvocato Salvatore D’Angelo – davanti al giudice con un’accusa tanto infame quanto insussistente, così come è stato riconosciuto in Tribunale.

Trapani, stop ai “furbetti del suolo pubblico” [AUDIO]

Una task force formata da funzionari del Settore Suap e agenti della Polizia municipale sta effettuando sopralluoghi e già sono state elevate alcune sanzioni

Calcio, Trapani: riscattata l’opaca prestazione di domenica scorsa

Una vittoria importante per il morale della squadra e per la sicurezza nei suoi mezzi
Insieme ad un complice, già arrestato, avrebbe commesso una rapina in un supermercato di via Madonna di Fatina a Trapani
La "Marino Rosario" si è aggiudicata l'appalto che era di 230 mila euro con un ribasso del 17,1421%
Agricoltura, legalità e pace: benedizione dei mezzi agricoli fatti arrivare dalla Coldiretti e firma del manifesto per la pace
Sono dieci le persone denunciate dai Carabinieri della Compagnia di Marsala nell’ambito dei controlli effettuati nel fine settimana appena trascorso
Assemblea annuale, in totale sono state 2.315 sacche raccolte

Sabato 3 e domenica 4 dicembre il Day Zero di Etna Comics 2023

Appuntamento al centro commerciale Porte di Catania dalle 10 alle 20

Bonus gas e luce 2023, cosa cambia

Con la legge di Bilancio 2023 arrivano novità anche sul bonus bollette per le spese di luce e di gas
"Noi scegliamo di stare con chi possa garantire un futuro ordinario e straordinario alla nostra amata Trapani"
Permette di effettuare facilmente tutti gli esami radiografici riducendo la distanza paziente-rilevatore e rendendo possibile il posizionamento del paziente senza ostacolare il risultato dell'esame
L’iniziativa dell’associazione “Comunità Papa Giovanni XXIII” rientra tra gli eventi promossi nell’ambito del percorso “Disarmare il cuore per fermare ogni guerra” promosso dalla Diocesi di Trapani
La consigliera comunale di opposizione, potrebbe essere sostenuta da "Sud chiama Nord" e da Forza Italia
"L’Asp di Trapani si è assunta la responsabilità di procedere applicando la normativa nazionale che consente la stabilizzazione di questa platea di lavoratori"
In scena "Anche i muli hanno le ali - La santità di Mons. Giuseppe Cognata" a cura del coro polifonico Spe salvi

Pollo all’arancia: la ricetta

Una nuova ricetta su Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Dottore, nuovo anno, nuovi propositi, ma perché procrastino?

Torna il blog Tienilo inMente del dottor Giuseppe Scuderi, psicologo clinico e digitale

Quei giorni in radio… [parte prima]

Negli anni Settanta e Ottanta la radio ha avuto un ruolo decisivo nella diffusione della musica e nell'intrattenimento

“Silenzio, esce la Corte”

La condanna definitiva: l’era di D’Alì è finita. Il silenzio di Trapani
L'obiettivo sarà la valorizzazione del sistema ortofrutticolo siciliano e delle produzioni a marchio Dop e Igp
Marsala piange la scomparsa dell'uomo che ha legato il suo nome alla storica azienda di vini
Martedì 14 e mercoledì 15 febbraio il Comune interverrà per la salvaguardia della salute pubblica
La Euroinfrastrutture si occuperà dei lavori per un importo di 362.382,34 euro. La struttura era del "re dell’eolico" Vito Nicastri
Cessato l'allarme lanciato dalla Protezione civile regionale della Sicilia, stanotte intorno alle 3 per le coste dell'Isola a seguito del terremoto di magnitudo 7.9 verificatosi al confine fra Turchia e Siria dove il bilancio è, al momento, di oltre 300 morti e 700 feriti
Le visite, da prenotare tramite il CUP, vengono effettuate il martedì dalle 16 alle 18.40 nel reparto di Urologia

Torna la musica dance nelle classifiche: il fenomeno Kungs

Un nuovo post su Freedom, il blog di DJ Vince

Breve guida al Green Pass sui luoghi di lavoro dopo la fine dello stato...

Termina lo stato di emergenza, quali cambiamenti sono previsti? Torna "Il lavoro, spiegato bene", il blog del consulente del lavoro ed euro-progettista Sergio Villabuona

Stanchezza cronica e spossatezza infinita? Consigli e rimedi

Torna "Punto Salute News", il blog del dottor Andrea Re