Maltratta e picchia la madre, divieto di avvicinamento per un 28enne trapanese

Il provvedimento, emesso dal Tribunale di Trapani, gli è stato notificato dai Carabinieri

Divieto di avvicinamento alla parte offesa per un 28enne trapanese resosi responsabile di maltrattamenti nei confronti della madre.
Il provvedimento, emesso dal Tribunale di Trapani, gli è stato notificato dai Carabinieri e scaturisce da un’analisi dei fatti a seguito della denuncia della donna che, esausta, si è rivolta ai Carabinieri chiedendo aiuto per uscire da una situazione che la opprimeva e le procurava un forte stato di ansia e paura.

Le risultanze investigative documentate dai militari operanti, pienamente condivise dall’Autorità Giudiziaria, hanno evidenziato i maltrattamenti che il figlio ha messo in atto nei confronti della madre consistenti in minacce di morte, aggressioni fisiche e danneggiamento dell’auto della donna con foratura di tutte le quattro gomme e la rottura dello specchietto retrovisore.