Maltempo, la piena nel porto canale di Mazara del Vallo [VIDEO]

La chiatta di collegamento ha rotto gli omeggi, danni anche ad altre imbarcazioni

Fiume Mazaro in piena a causa delle abbondanti piogge, soprattutto quelle della scorsa notte, che hanno provocato danni e disagi a Mazara del Vallo.
Stamattina la situazione si è evidenziata in tutta la sua gravità nel porto canale dove l’innalzamento del livello delle acque ha provocato la rottura degli ormeggi della chiatta di collegamento fra le due sponde del fiume che è andata pericolosamente alla deriva e finendo contro la banchina della piazzetta dello scalo trascinando un paio di altre imbarcazioni. GUARDA IL VIDEO 

Il porto canale è stato invaso da detriti e resti di imbarcazioni  e l’acqua è salita fin sulle banchine, travolgendo alcuni mezzi. Ecco le immagini da Mazara che la lettrice Paoletta Marciante ha inviato alla nostra redazione. GUARDA IL VIDEO

La riattivazione degli impianti di sollevamento nella zona di via Solferino ha consentito di riportare alla normalità la situazione nella zona che è risultata tra le più allagate  e dove i Vigili del Fuoco hanno effettuato alcuni interventi.
Dalle prime luci dell’alba pattuglie della Polizia Municipale e personale del settore Servizi alla Città e alle Imprese del Comune sono in ricognizione nel territorio comunale per eventuali interventi ed azioni.

Per quanto riguarda la situazione dei due fiumi, oltre al Mazaro anche il Delia registra una fase di piena, a causa probabilmente dovuta alla necessaria apertura della diga “Trinità “. Si registra inoltre il parziale inabissamento di alcune piccole imbarcazioni a seguito della rottura degli ormeggi. La stima dei danni è ancora da farsi.

Mazara, fiume Delia in piena

Tra gli interventi si registra l’evacuazione in via precauzionale di una persona residente nella parte bassa della via delle Latomie. Allagamenti, oltre che nella via e nella piazza Solferino, si sono registrati nella via Ticino ed in alcune parti di Tonnarella. Allagamenti anche al depuratore comunale dove sono in corso interventi per la sua riattivazione da parte dell’impresa affidataria della gestione.
Intanto, il Centro comunale di Protezione Civile già attivo dallo scorso febbraio per l’emergenza Covid, è stato integrato e potenziato alla luce dell’emergenza maltempo anche con tecnici per il monitoraggio e per la messa in sicurezza oltre che per una stima dettagliata dei danni. Lo prevede l’ordinanza firmata dal vice sindaco Vito Billardello che sostituisce temporaneamente il sindaco fuori sede per motivi istituzionali.
L’amministrazione comunale già ieri aveva disposto per stamane la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado.
È in corso una videconferenza tra i sindaci del Trapanese e la Prefettura per fare il punto della situazione. Si attende l’aggiornamento del bollettino meteo da parte del Dipartimento regionale di Protezione.

Eventuali segnalazioni, oltre che ai Vigili del Fuoco ed alle forze dell’ordine potranno essere fatte al Comando della Polizia Municipale al numero 0923671788.

Il “Battesimo di Cristo” dal pennello di Edoardo La Francesca [AUDIO]

Il pittore trapanese ha dipinto la tela che adornerà la chiesa di San Giuseppe a Castellammare del Golfo
Disposta una seria di servizi straordinari delle Forze dell'ordine e altri Enti
Il pittore trapanese ha dipinto la tela che adornerà la chiesa di San Giuseppe a Castellammare del Golfo
Nel 2024 si stima che saranno raccolte 3.504 tonnellate di imballaggi in acciaio, un +40,7% rispetto al 2023
Il segretario provinciale del Partito Democratico critico sulla riforma voluta dal governo nazionale

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Sarà l'occasione per scoprire il paesaggio incontaminato, dove la natura ha ripreso il sopravvento, dopo il devastante incendio di un anno fa
Un'opportunità per affrontare i temi cruciali della tutela dell'ambiente e dello sviluppo sostenibile
Sarebbero state rimpinguate con sabbia proveniente da altri luoghi
Duo di producers multiplatino con più di tre milioni di ascoltatori mensili su Spotify