“Makari”, la serie tv ambientata a Trapani in onda su Rai Uno dal 15 marzo

Un risultato importantissimo in termini di visibilità, promozione e attrattività di una destinazione turistica, che "attraverso una storia, dei personaggi ed una regia di livello - dichiara il sindaco Peraino - mostrerà al grande pubblico panoramiche, scorci e ambientazioni sorprendenti e inedite"

La serie tv “Makari”, girata lo scorso anno tra San Vito Lo Capo, la Riserva de lo Zingaro, Trapani e Palermo, andrà in onda con le prime due puntate, lunedì 15 e martedì 16 marzo, in prima serata su Rai Uno.

Il racconto è tratto da quattro opere letterarie di Gaetano Savattieri, giornalista e scrittore italiano. La fiction racconta le indagini di un ex giornalista, nei panni di Claudio Gioè che, rimosso dal suo incarico, si ritrova detective per caso nella sua terra natia.

La serie tv è stata prodotta dalla Palomar di Carlo Degli Esposti, con il supporto della Trapani Film Commission. La regia è affidata a Michele Soavi, mentre la sceneggiatura è curata da Francesco Bruni.

Claudio Gioè in uno screen della pubblicità in onda durante il Festival di Sanremo

“Il nostro meraviglioso territorio entra nelle case degli italiani sulla rete ammiraglia della Rai per quattro prime serate – dichiarano il sindaco di San Vito Lo Capo Giuseppe Peraino e l’assessore al Turismo Nino Ciulla -. È un risultato importantissimo in termini di visibilità, promozione e attrattività di una destinazione turistica, già conosciuta come San Vito Lo Capo, ma che attraverso una storia, dei personaggi e una regia di livello mostrerà al grande pubblico panoramiche, scorci e ambientazioni sorprendenti e inedite. Il progetto di far diventare il nostro patrimonio naturale set per la fiction “Makari”- sottolineano Peraino e Ciulla- è stato fortemente voluto dalla nostra amministrazione, nella convinzione che il turismo indotto con modalità di comunicazione alternative porti, negli anni e grazie alla ‘serialità’, notevoli benefici in termini di sviluppo territoriale, come accaduto per altre località con serie tv di successo”.

La trama della serie tv “Makari”:
La serie di quattro gialli ha come protagonista il giornalista Saverio Lamanna (interpretato da Claudio Gioè) che, tra l’altro, è anche scrittore e si ritrova ad essere detective per caso.
Lamanna è stato recentemente licenziato da un incarico prestigioso: era capo ufficio stampa di un viceministro. Subito dopo decide di tornare in Sicilia nella casa di famiglia che si trova proprio a Makari, piccolo borgo vicino Castelluzzo e San Vito Lo Capo in provincia di Trapani. Appena tornato nei luoghi dove è nato, cresciuto ed ha trascorso la sua infanzia ritrova l’amico Peppe Piccionello. Un personaggio molto singolare perché non indossa quasi mai vestiti. I telespettatori lo incontreranno soltanto in calzoncini corti ed infradito, in una zona dove il sole è caldo per la maggior parte dell’anno. Nonostante un abbigliamento così singolare e poco formale, Peppe Piccionello è dotato di una notevole intelligenza. E la sua caratteristica è mettersi in mostra con battute sagaci. Qui Lamanna finisce per innamorarsi di Suleima, una giovane iscritta all’università che è a pochi passi dalla laurea in architettura. Per mantenersi agli studi durante l’estate lavora come cameriera in un ristorante locale. Nel corso delle quattro puntate Saverio Lamanna si trasforma in un vero e proprio detective, altra caratteristica della sua personalità. Lamanna infatti ha una propensione per risolvere casi complicati ed omicidi caratterizzati da morti violente. Insomma i telespettatori trovano il giornalista impegnato a fare luce sui misteri ed i segreti nascosti nella sua patria d’origine. I titoli dei quattro romanzi sono: I colpevoli sono matti, La regola dello svantaggio, É solo un gioco e La fabbrica delle stelle.

Il brindisi con gli Shark a Palazzo D'Alì 240611

Mentre Shark brinda l’assessore risponde alla Lega Nazionale Pallacanestro [VIDEO]

Adesso si cambia regime, si passa al professionismo un'era nuova che davvero non vediamo l'ora di vivere"
È indiziato di appartenere a Cosa nostra e in affari anche con la famiglia mafiosa di Castelvetrano
Il martedì dalle 10 alle 12 e il giovedì dalle 15 alle 17
Sul posto Vigili del fuoco, Protezione civile comunale e Forestale
L'Assessorato dei Beni culturali della Regione Siciliana cofinanzia la produzione
"Decisioni su progetti di grande impatto ambientale devono essere prese con il coinvolgimento delle comunità locali"
Questa domenica va in scena la compagnia "Piccolo Teatro" di Alcamo con "Tintu... cu è ca ci ncagghia"
Grazie ai volontari, fino a settembre, dalle 18.30 alle 23.30
Incrementerà la portata d’acqua a disposizione della città di 15 litri al secondo
Le selezioni si svolgeranno martedì 18 giugno, dalle 15 alle 18.30

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Fu ucciso a Palermo in un agguato mafioso con il capitano D'Aleo e l’appuntato Bommarito
La storia del fisico italiano, inventore e padre delle comunicazioni, tra prosa teatrale, canti, musica e coreografie
Iniziativa di Renantis Sicilia in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria
Appello intervenga presso il governo nazionale e la cabina di regia del Ministero della Coesione