Mafia, nessuna parte civile davanti al gup nel procedimento su Rosalia Messina Denaro

Al via l'udienza preliminare per decidere del suo rinvio a giudizio per associazione mafiosa

Nessuna richiesta di costituzione di parte civile al processo a Rosalia Messina Denaro, la sorella del capomafia di Castelvetrano arrestato un anno fa dai carabinieri del Ros dopo trent’anni di latitanza.

Ieri, davanti al gup di Palermo, si è tenuta l’udienza preliminare che dovrà decidere dell’eventuale rinvio a giudizio per associazione mafiosa della donna.

Diversamente da tutti gli altri processi di mafia celebrati negli ultimi anni – riporta ANSA – non è stata presentata finora alcuna richiesta di costituzione di parte civile, né da enti locali né da associazioni antimafia che solitamente partecipano ai procedimenti a carico di boss e fiancheggiatori.

All’udienza sono state illustrate dalla difesa di Rosalia Messina Denaro una serie di eccezioni preliminari. Il procedimento proseguirà il 29 gennaio. Rosalia Messina denaro è stata arrestata a marzo scorso su richiesta della Procura di Palermo guidata da Maurizio de Lucia. Secondo i pm la donna avrebbe gestito le comunicazioni e gli affari del fratello. Proprio piazzando una microspia nella sua abitazione gli investigatori sono riusciti a risalire al capo mafia latitante. La donna aveva nascosto nella gamba di una sedia, dove i Carabinieri cercavano di piazzare una cimice, una sorta di diario clinico del fratello malato del cancro. Grazie al prezioso ritrovamento, i militari hanno avviato indagini che hanno portato al nome di Andrea Bonafede, l’identità prestata a Matteo Messina Denaro dal geometra di Campobello di Mazara per curarsi alla clinica di Palermo dove, il 16 gennaio di un anno fa, fu arrestato.

Il “Battesimo di Cristo” dal pennello di Edoardo La Francesca [AUDIO]

Il pittore trapanese ha dipinto la tela che adornerà la chiesa di San Giuseppe a Castellammare del Golfo
La notizia è stata comunicata durante una riunione alla Prefettura di Trapani
Quando si raggiungono i 35 gradi, in assenza di risveglio in grado di mitigare il rischio nei cantieri, bisogna interrompere le attività
Il provvedimento è entrato in vigore lo scorso 15 giugno
Tecnici al lavoro per ripristinare l'alimentazione delle pompe che attingono acqua dai pozzi di Sinubio
Schifani e Turano: «La Regione investe sui giovani, risorse triplicate»

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Nel 2024 si stima che saranno raccolte 3.504 tonnellate di imballaggi in acciaio, un +40,7% rispetto al 2023
Il segretario provinciale del Partito Democratico critico sulla riforma voluta dal governo nazionale