Mafia, la Cgil di Trapani sarà parte civile al processo a Matteo Messico Denaro

Prima udienza davanti al Tribunale di Marsala il prossimo 13 settembre

La Cgil di Trapani sarà parte civile al processo contro Matteo Messina Denaro che si svolgerà a Marsala, con la prima udienza fissata il prossimo 13 settembre.

Il gip del Tribunale di Palermo ha, infatti, ammesso la costituzione di parte civile della Camera del lavoro di Trapani, rappresentata e difesa dall’avvocato Salvatore Rizzo, nel procedimento che scaturisce dalle operazioni “Anno Zero” e “Xydi”, nel quale il capomafia arrestato lo scorso 16 gennaio è stato rinviato a giudizio, per il reato di associazione di tipo mafioso, quale capo di Cosa Nostra.

“La lotta alla mafia e l’affermazione della legalità – dice la segretaria generale della Cgil di Trapani Liria Canzoneri – sono i principi su cui è incardinata tutta l’attività della Cgil. In provincia di Trapani – prosegue – la mafia inquina l’economia e condiziona pesantemente il lavoro e, dunque, l’occupazione. Il sistema economico e produttivo è stato saccheggiato dalla mafia a scapito degli imprenditori onesti e di quanti si impegnano quotidianamente per sviluppare nel territorio un’economia sana”.

In particolare, nel procedimento all’ex latitante Matteo Messina Denaro viene contestato di avere impartito direttive, attraverso rapporti epistolari, costituendo il punto di riferimento mafioso decisionale in relazione alle attività e agli affari illeciti più importanti, gestiti da Cosa Nostra, in provincia di Trapani e in altre zone della Sicilia.

“Il giudice – dice l’avvocato della Cgil Salvatore Rizzo – ha ritenuto rilevante la documentata attività che la Cgil svolge, nel territorio trapanese, nella lotta alla mafia e alla criminalità organizzata, così come prevede l’art. 1 dello Statuto del sindacato. L’ammissione di parte civile della Cgil – conclude – costituisce un alto riconoscimento all’azione di affermazione della legalità e alla sensibilizzazione contro il fenomeno mafioso che il sindacato svolge nel complesso territorio trapanese”.

Trapani, “tantu nenti e tantu assai” tra lirica di tradizione e cibo d’attrazione [EDITORIALE]

Mai accaduto prima, una fiera di piazza ed una "prima" a teatro potrebbero causare qualche inconveniente, soprattutto politico
Potrà accedere agli impianti solo 10 minuti prima dell'inizio e dovrà uscire non oltre i 10 minuti dal termine delle partite
Il 47enne è rimasto schiacciato da un camion
Sanzionato il titolare, l'Asp dispone sospensione attività della cucina
Contributi riconosciuti a tutte le Amministrazioni comunali del Trapanese
Il 30enne indiano apparterrerebbe ad un’associazione dedita al traffico di armi e alla commissione di estorsioni e omicidi
I curatori, Marco di Capua, Giordano Bruno Guerri e Pasquale Lettieri, presenteranno i capolavori esposti
Ha firmato un contratto fino al 30 giugno 2026
Rafforzata la contrattazione nazionale con il potenziamento di alcuni capitoli tra cui Salute, sicurezza e ambiente
"Bisogna diffidare da queste promozioni. Non esistono formule magiche, nessuno regala nulla"

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Prolungati i contratti a tre protagonisti della passata stagione agonistica
Mai accaduto prima, una fiera di piazza ed una "prima" a teatro potrebbero causare qualche inconveniente, soprattutto politico
Nelle ultime due stagioni agonistiche ha militato nel Modena in Serie B
Da lunedì 15 a sabato 20 luglio San Vito Lo Capo accoglierà registi, autori, attori, appassionati e anche turisti che per cinque giorni potranno godere di diverse proiezioni
Un'estate tra jazz, Tiromancino, presentazione di libri, spettacoli teatrali e cibo
Il 30enne attaccante senegalese arriva da svincolato.
In occasione dell'anniversario della strage di via D'Amelio
I rifiuti erano ammassati su una parte di un terreno in contrada Ciappola