Lo Curto e Santangelo attaccano Tranchida: “Genitori di bambini disabili, denunciate il sindaco” [VIDEO]

Durissimo confronto politico su un tema che, invece, dovrebbe unire posizioni distanti. Continua il muro contro muro

Le proteste non si sono fermate. Per tutta la giornata di ieri le famiglie e i lavoratori sono scesi in piazza sulla mancata assistenza all’igiene personale dovuta agli studenti con disabilità gravi e gravissime. Ieri pomeriggio nuovo vertice in prefettura con la deputata all’ARS Eleonora Lo Curto e il senatore Vincenzo Maurizio Santangelo che hanno aspramente criticato Tranchida, sottolineando anche – come emerge dalla risposta del ministro dell’Istruzione a seguito della interrogazione parlamentare da parte dello stesso Santangelo – dica il contrario rispetto quanto sostenuto da Tranchida e invitando i genitori a denunciare il sindaco alle autorità.

Le parole raccolte in diretta sono durissime e sono rivolte principalmente al primo cittadino. Oltre ad una questione etica, Santangelo prova ad analizzare il problema. “Se c’è una mancanza di soldi, che Tranchida lo dica apertamente e lotteremo per farli ottenere. Diversamente attivi il servizio”.

Guarda il video in diretta realizzato dalla redazione di Trapanisi.it.

Nella mattinata, invece, protagonista il sindacato SGB e i genitori. “Il servizio è ripartito in tutta la Sicilia, a Trapani no. Perché?”, afferma Giovanni Oliva, rappresentante di Sindacato Generale di Base. Il sindacalista e i genitori sono stati ricevuti dal primo cittadino Giacomo Tranchida e dal prefetto Filippina Cocuzza.

“Non è emersa ad oggi alcuna novità di rilievo legislativo e ne consegue dunque che il servizio rimane in capo allo Stato per tramite delle scuole, come sottolineato anche dal TAR di Catania e dal CGA regionale” ha affermato il sindaco. “Mi dispiace che da diverse parti politiche avverse alla mia amministrazione – dichiara Tranchida – in maniera vergognosa si strumentalizzi il disagio delle famiglie dei disabili gravi con l’intento di schiacciare l’occhio ai disoccupati precari del settore in vista delle prossime elezioni regionali e nazionali. Anche tanto meriterebbe l’attenzione dell’autorità giudiziaria anche ai fini dell’intentato clientelare voto” aveva dichiarato il primo cittadino di Trapani prima delle dichiarazioni di Lo Curto e Santangalo. Il sindaco, contattato dalla redazione di Trapanisi.it, risponderà alle loro accuse in un secondo momento.

L’almanacco di oggi mercoledì 24 aprile 2024

In questa rubrica tutto quello che c'è da sapere sulla giornata di oggi
In questa data si celebrano la fine dell'occupazione nazifascista e la Resistenza
Dal 26 al 29 aprile nel centro storico cittadino
Siciliano, lascia la guida della Questura di Imperia
Il provvedimento riguarda la vendita di alcolici e la diffusione di musica
L'appuntamento per la provincia di Trapani è previsto per il 19 maggio al Museo di Arte Contemporanea di Alcamo
Si tratta di circa tremila lavoratori potranno essere assunti da Enti locali, ASP e Aziende ospedaliere
L'Associazione Nazionale Partigiani Italiani ha espresso la propria indignazione
Residente a Santa Ninfa, si era ferito ieri ed è rimasto tutta la notte all'addiaccio
La sentenza con la formula “perché i fatti non costituiscono reato”

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
"Superare la precarietà nei contratti di lavoro e di rendere più sicuro il lavoro nel sistema degli appalti"
Il sindaco Forgione: "Dopo decenni di attesa ci avviamo alla conclusione dell'iter"
Si lavora per individuare e definire strategie di prevenzione e contrasto al fenomeno
Il deputato regionale ribatte alle dichiarazioni del segretario provinciale e della presidente dell'Assemblea
Esprime delusione e scoramento per il clima politico nel massimo consesso cittadino
Nell'ambito di controlli effettuati in un'azienda di Mazara del Vallo