L’Istituto Florio presenta “Arte&Cibo” e “Lezioni d’Arte ON – DEMAND” al Museo Agostino Pepoli

L'obiettivo principale è quello di avvicinare gli studenti all'ambito storico-artistico utilizzando quelle che sono le loro competenze individuate attraverso uno studio preliminare

Si terrà il 3 giugno alle 10, la presentazione dei progetti “Arte&Cibo” e “Lezioni d’Arte ON – DEMAND” realizzata dagli alunni dell’Istituto Alberghiero “Florio” di Erice. I progetti che intrecciano l’arte con il cibo, verranno presentati al Museo Regionale “Agostino Pepoli” di Trapani.

I progetti hanno come obiettivo principale quello di avvicinare gli studenti all’ambito storico-artistico utilizzando quelle che sono le loro competenze e le abitudini di fruizione dei prodotti multimediali individuate attraverso uno studio preliminare.

Il primo progetto, denominato “Arte&Cibo”, si sviluppa partendo da un nucleo di sette opere collocate all’interno del Museo Pepoli, attinenti alla tematica eno-gastronomica, che ha prodotto degli interessanti scatti di food – photography utili a mettere in relazione gusti e abitudini dell’epoca di realizzazione dei manufatti (tra il XVI e il XVII secolo) con quelli della contemporaneità, soffermandosi soprattutto sulla denuncia dei comportamenti alimentari poco consapevoli e della scarsa sostenibilità dell’industria alimentare di oggi.

Il secondo progetto, riservato agli alunni delle prime classi, si intitola “Lezioni d’Arte ON – DEMAND” e ha visto protagonista la ricerca e la selezione di contenuti multimediali sulle Avanguardie Storiche del Novecento. Gli alunni, hanno stabilito un palinsesto di movimenti e artisti, e redatto i testi che poi hanno letto e registrato creando dei podcast rendendoli accessibili al maggior numero di coetanei caricandoli su diverse piattaforme di condivisione. I podcast, infatti, sono stati pubblicati nella pagina Facebook dedicata al progetto e nel corrispondente profilo Instagram.

“È stato un bel lavoro di squadra che ha messo in risalto l’entusiasmo complessivo della scuola – dice la dirigente scolastica, Pina Mandina – per cui ringrazio il tutor di entrambi i progetti: il professore Leonardo D’Angelo, la storica dell’arte Eleonora Tardia – in qualità di esperto esterno – e la professoressa Maria Grazia Amore. Nonostante le vicissitudini dell’anno passato i progetti sono stati portati a compimento e saranno presentati in presenza e attraverso i canali social della scuola. L’esposizione “Arte&Cibo”  – conclude Pina Mandina – rimarrà visitabile al pubblico anche nelle prossime settimane”. L’evento è a numero chiuso e riservato agli studenti che hanno preso parte ai progetti.