L’incidente tra lo scooter e un cane poi morto, 30 giorni di prognosi per il conducente

TRAPANI. Prognosi di trenta giorni per il conducente dello scooter che, ieri pomeriggio, ha investito un cane nella frazione di Locogrande, uccidendo l’animale. L’uomo, di 56 anni, ha riportato diverse fratture, tanto che in un primo momento i medici del pronto soccorso dell’ospedale Sant’Antonio Abate si erano anche riservati la prognosi.

Sul posto sono subito intervenuti gli agenti della polizia municipale, i quali hanno accertato che il cane investito e ucciso, era un coker. Quindi, attraverso il microchip, gli agenti sono risaliti anche al suo legittimo proprietario e, secondo una prima ricostruzione, l’animale si sarebbe allontanato dall’abitazione.

Il cane era rimasto un paio di ore sull’asfalto, in attesa dell’arrivo dell’accalappiacani, così come aveva denunciato ieri Enrico Rizzi, presidente del Noita, il nucleo operativo italiano tutela animale. Un problema che si è verificato a causa della momentanea irreperibilità dello stesso accalappiacani, ma, alla fine, a risolvere il caso sono stati gli agenti della municipale, i quali hanno anche provveduto a mettere in sicurezza l’intera area luogo dell’incidente.

Il “Battesimo di Cristo” dal pennello di Edoardo La Francesca [AUDIO]

Il pittore trapanese ha dipinto la tela che adornerà la chiesa di San Giuseppe a Castellammare del Golfo
La storica Biblioteca diventa interattiva e accessibile a tutti grazie all'introduzione di tecnologie digitali all'avanguardia
Presentato progetto per l'installazione di ulteriori telecamere per la sorveglianza del territorio
Lo dispone, per oggi, un provvedimento della Polizia Municipale
Il 10 ottobre scorso il Consiglio comunale aveva deciso il conferimento accogliendo la proposta della Giunta
È la seconda unità del genere della Compagnia di navigazione
Sanzioni per un gruppo di turisti, un gestore di lido balneare e un noleggiatore di attrezzature da spiaggia

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Quando si raggiungono i 35 gradi, in assenza di risveglio in grado di mitigare il rischio nei cantieri, bisogna interrompere le attività
Tecnici al lavoro per ripristinare l'alimentazione delle pompe che attingono acqua dai pozzi di Sinubio
Schifani e Turano: «La Regione investe sui giovani, risorse triplicate»