Levanzo, la Capitaneria di porto sequestra il solarium della discordia

La struttura è stata posta sotto sequestro

AGGIORNAMENTO ORE 21.30
Ultimati gli accertamenti dei militari della Capitaneria di porto di Trapani che hanno condotto ad un provvedimento di sequestro penale depositato negli uffici della Procura di Trapani.
Il sindaco delle Egadi ha rilasciato, a tal proposito, un’ulteriore dichiarazione: “Il sequestro del cantiere effettuato dalla Capitaneria di Porto di Trapani – ha detto il primo cittadino – dimostra, semmai ve ne fosse ancora il dubbio, che è necessario fare piena luce su tutta la vicenda a partire dalla Regione Siciliana e dal Demanio Marittimo essendo l’area interessata zona portuale e quindi di esclusiva loro competenza. Colpisce, però, che sia la Regione sia le altre Istituzioni che hanno pronunciato parere favorevole non abbiano tenuto conto della contrarietà espressa nel 2018 dal Consiglio comunale di Favignana e dal sindaco del tempo verso l’autorizzazione di nuove concessioni demaniali anche nell’isola di Levanzo”.

“Neanche il silenzio assenso determinato dall’atteggiamento degli uffici comunali – conclude Forgione – può sterilizzare la volontà del Consiglio comunale mai citata nei decreti di concessione della Regione Siciliana. Noi chiediamo chiarezza sull’accaduto e ci impegneremo affinché ciò avvenga per ripristinare il rispetto dell’ambiente e la bellezza dell’isola di Levanzo”.
***
La Capitaneria di porto di Trapani ha effettuato stamane un sopralluogo a Levanzo, acquisendo tutta la documentazione in possesso della ditta titolare dei lavori per la realizzazione di un solarium su un tratto della costa che guarda verso Favignana, nella zona del cosiddetto “Scivolo”. Sarebbero state riscontrate delle anomalie sulle quali si stanno effettuando le opportune verifiche. Al momento in cui scriviamo, secondo fonti della Capitaneria di porto, non è stato depositato alcun provvedimento di sequestro.

La struttura era stata autorizzata dal Demanio marittimo della Regione Siciliana nel settembre 2020 con una superficie concessa di 810 metri quadrati in totale, e che ha ottenuto anche il permesso di costruire dal Comune di Favignana nel gennaio 2022.

Il solarium è a servizio dell’ex Pensione dei Fenici, ristrutturata da una ditta – la Manufatti Cementizi Trapanesi – il cui amministratore unico è l’ex deputato regionale Giuseppe “Peppone” Maurici e dovrebbe essere pronto per l’estate, ormai alle porte. Nella concessione demaniale vengono richiamati l’autorizzazione paesaggistica rilasciata dalla Soprintendenza di Trapani i altri pareri favorevoli rilasciati dagli Enti competenti.

Ma residenti e amanti dell’isola, nota e apprezzata proprio per il suo ambiente  incontaminato, non ci stanno e parlano di “scempio ambientale” davanti alla palificazione di sostegno in metallo già impiantata sugli scogli. Gli abitanti di Levanzo stanno organizzando una raccolta di firme per far smontare la struttura.

Nell’autorizzazione rilasciata dall’amministrazione comunale si parla di “una piattaforma in legno di 460 mq e un chiosco con annessi servizi di 66,35 mq: strutture precarie che saranno smontate a fine stagione estiva così come previsto dall’autorizzazione paesaggistica rilasciata dalla Soprintendenza”.

Sulla questione il sindaco Francesco Forgione ha rilasciato stamane una dichiarazione: “È nostra intenzione comprendere come sia possibile che questa struttura, in un’area demaniale, e non comunale, di massimo rispetto abbia avuto tutti i pareri favorevoli, dalla Soprintendenza ai Beni Culturali e Ambientali all’Arpa, dalla Capitaneria di porto al Genio Civile. Allo stesso tempo – prosegue il primo cittadino delle Egadi – vogliamo comprendere le ragioni dell’assenza del Comune di Favignana alle Conferenze di servizio trasformatasi, con il silenzio assenso, in un parere favorevole”.

Forgione dichiara di avere “già chiesto al nuovo responsabile dello Sportello Unico delle Attività produttive di ricostruire l’iter, per quanto di competenza degli uffici comunali, che ha condotto al decreto di autorizzazione della Regione Siciliana del 21 luglio del 2020. Tutta la documentazione disponibile negli uffici comunali, fino all’autorizzazione dei lavori, datata sabato 7 gennaio 2022, sarà messa a disposizione delle Autorità preposte per fare luce su questa vicenda”.

“Per quanto di nostra competenza – conclude il sindaco – abbiamo dato impulso all’approvazione del Piano di Utilizzo del Demanio Marittimo che era fermo da anni. Abbiamo adeguato le cartografie alle nuove normative e le abbiamo inviate alla Regione Siciliana affinché le Egadi abbiano uno strumento irrinunciabile per la tutela delle coste e dell’ambiente”.

Tranchida: l’acqua arriva nonostante l’Enel e il “cortocircuito amministrativo” [AUDIO]

"Abbiamo sopperito all'incidente tecnico amministrativo. Per i blackout Enel stiamo pensando ai gruppi elettrogeni"
"Abbiamo sopperito all'incidente tecnico amministrativo. Per i blackout Enel stiamo pensando ai gruppi elettrogeni"
Presente il sottosegretario all'Interno Emanuele Prisco
Intervento stanotte di un elicottero HH139B dell’82° Centro SAR di Trapani
Venerdì 26 luglio alle ore 19 si terrà la Santa Messa e alle ore 21 una serata memorial con video, musica e testimonianze nel campetto parrocchiale
Nato da una open call agli artisti, il cartellone di Selinunte, che accompagnerà l’estate per oltre due mesi, accoglie il primo spettacolo della rassegna Teatri di Pietra giovedì 25 luglio alle 21:30
I biglietti potranno essere ritirati presso la sede Avis in via Casa Bianca n. 34, con un'offerta minima € 10,00
Ospite della prima serata sarà Gianrico Carofiglio, scrittore e magistrato italiano, noto per i suoi romanzi gialli e legal thriller

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
I consiglieri comunali controbattono le dichiarazioni del sindaco Forgione
Eletto il Consiglio d’Amministrazione per il triennio 2024-2027
Il consigliere comunale di Fratelli d'Italia Nicola Lamia spiega perchè l'opposizione ha abbandonato l'Aula Consiliare
L'amministrazione comunale ha illustrato lo stato di avanzamento dei Piani che confluiranno nel PUG