L’esperta risponde: tutti i dubbi su gas e luce

In settimana i lettori di Trapanisi.it hanno inviato alla nostra esperta alcune domande

Nel corso della settimana i lettori di TrapaniSi hanno partecipato attivamente interagendo con i post e le storie sui vari canali social, facendo domande sul tema luce&gas, abbiamo selezionato le domande più interessanti, promettendovi che, prossimamente riproporremo questo format e avremo modo di ripescare altri quesiti altrettanto interessanti, iniziamo!

1- Perchè non tutte le bollette luce e gas hanno subito aumenti?

Non tutti gli utenti sono stati toccati dagli aumenti, questo dipende da due fattori: tipologia di mercato di appartenenza e promozione attiva. Il mercato dell’energia si divide in mercato tutelato,  in cui i consumatori hanno accesso all’energia alle condizioni economiche e contrattuali fissate dall’autorità; mercato libero dell’energia in cui i consumatori hanno accesso all’energia alle condizioni economiche e contrattuali fissate dal fornitore che hanno scelto, che è tenuto a rispettare la promozione per tutta la sua durata, tendenzialmente 24 mesi. Chi appartiene al mercato tutelato ha subito aumenti perché il prezzo fissato dall’autorità è variabile, segue l’andamento del mercato; inizialmente il prezzo variava ogni 3 mesi, da agosto 2022 è stato stabilito che il prezzo fissato dall’autorità sarà aggiornato mensilmente. Chi appartiene al mercato libero ha scelto una promozione, ha bloccato il prezzo stabilito dal fornitore, quindi indipendentemente da cosa accade sul mercato, il fornitore deve rispettare il contratto. Peraltro ricordo che, il decreto aiuti bis (Decreto Legge 9 agosto 2022, n. 115 recante “Misure urgenti in materia di energia, emergenza idrica, politiche sociali e industriali”) ha impedito ai fornitori del mercato libero di effettuare modifiche unilaterali di contratto, variando il prezzo dell’energia come stabilito dalla promozione, fino ad aprile 2023. Dunque, anche a coloro ai quali stava scadendo il contratto, il prezzo non potrà essere variato. Le promozioni dunque possono essere a prezzo variabile (il prezzo dell’energia segue il trend del mercato) prezzo fisso (il prezzo dell’energia è bloccato, stabilito dal fornitore), per cui anche se ho un contratto con un fornitore del mercato libero posso aver subito aumenti, laddove ho sottoscritto una promozione con prezzo variabile. In definiva non hanno subito aumenti coloro che si trovano nel mercato libero ed hanno bloccato il prezzo prima degli aumenti, la cui promozione non è scaduta almeno 3 mesi prima del nuovo decreto che stabilisce le proroghe dei contratti in essere.

2- Quando si stabilizzerà il mercato?

Difficile fare un esatta previsione, però secondo quanto affermato dal Presidente dell’ARERA, dovremmo iniziare a vedere le prime importanti riduzioni a partire dalla primavera del 2023. Ne approfitto per dirvi che attualmente il PUN (PREZZO UNICO NAZIONALE DELL’ELETTRICITA’) è pari 0,28 centesimi a kWh, il prezzo del gas invece risale ancora al mese di settembre in cui il PSV era pari a 1,96 €/Smc. I suddetti prezzi sono soggetti a costanti variazioni.

3- Molte aziende vantano la vendita di energie da fonti rinnovabili, perché alzano i prezzi?

Vendere energia green non è sinonimo di indipendenza dal e sul mercato energetico. Il fornitore/produttore che sceglie energia pulita, rispettando l’ambiente, e certificandone la produzione, deve comunque fornire l’energia al cliente, rispettando il prezzo stabilito all’interno del  mercato elettrico. Faccio presente che il GME organizza e gestisce i mercati dell’energia elettrica, del gas naturale e quelli ambientali. Nell’ambito del processo di liberalizzazione del settore energetico, al Gestore dei Mercati Energetici S.p.A. (GME) è stata inizialmente affidata l’organizzazione e la gestione economica del mercato all’ingrosso dell’energia elettrica, nel rispetto dei principi di neutralità, trasparenza, obiettività e concorrenza. Sul mercato dell’energia elettrica gestito dal GME  i produttori e gli acquirenti vendono e acquistano energia elettrica all’ingrosso. Rispettando comunque i suddetti principi.

4- In questo momento conviene valutare il passaggio ad altro fornitore?

Si e no. Nel senso che se mi trovo sul mercato libero ed ho una promozione che prevede il prezzo bloccato, assolutamente vietato muoversi! Se invece mi trovo sul mercato tutelato o sul mercato libero ma la mia tariffa è variabile, posso effettuare delle comparazioni finalizzate a comprendere un eventuale convenienza tra le varie proposte del mercato libero. Attualmente quasi nessun fornitore ha delle tariffe con un prezzo bloccato, perché bloccare il corrispettivo della materia prima oggi, significa sottoscrivere contratti luce e gas a prezzi molto alti. I fornitori del mercato libero stanno, per questo motivo, quasi tutti, proponendo tariffe indicizzate, variabili, il cui prezzo della materia prima cambia ogni mese ed ha come valore di riferimento il PUN per l’elettricità ed il PSV per il gas, valori che sono fissati all’interno del GME, e vengono pubblicati ogni mese per rendere noto l’andamento del prezzo luce e gas, ai consumatori. La differenza tra le varie tariffe indicizzate, è costituita dal contributo al consumo, in quanto ogni fornitore applica al PUN E AL PSV un contributo al consumo, il fornitore che ha un contributo al consumo più basso, è un fornitore competitivo e che merita di essere preso in considerazione.

5- Come posso risparmiare sul consumo?

Per quanto riguarda l’elettricità, utilizzare le lampade a led è una valida opzione. Si potrebbe pure pensare ad installare un impianto fotovoltaico, sempre se la posizione dell’immobile sia ottimale, sfruttando i vari incentivi. Fatto sta che, chi ha soltanto la luce e non ha metano in casa, è forse più fortunato di chi si imbatte nella stagione invernale ed utilizza il gas anche per il risaldamento. In quest ultimo caso, si potrebbe utilizzare la pompa di calore, oppure installare le valvole termostatiche sui termosifoni, questi dispositivi, che sostituiscono le tradizionali valvole manuali, permettono di mantenere costante la temperatura agendo sulla regolazione della quantità di acqua calda. Il gas costa nettamente di più rispetto all’elettricità, quindi nel caso di utilizzo esclusivo del metano per cottura cibi, si potrebbe pensare all’acquisto del piano cottura a induzione. Investire oggi, per risparmiare domani… è questo un po’ il motto di questo periodo. Sicuramente dobbiamo conciliare il risparmio assicurandoci comunque uno stile di vita umano e rispettoso delle nostre esigenze.

“Pillole di energia” è il blog di Corin Virgilio, consulente ed esperta del mondo energetico

Trapani Baskin Open Day, festa dello sport inclusivo [AUDIO]

Ne abbiamo parlato con Filippo Frisenda,  delegato regionale EISI
Sarebbero state rimpinguate con sabbia proveniente da altri luoghi
L’iniziativa è frutto della preoccupante carenza idrica che sta colpendo la Sicilia
Prevista l'istituzione di un fondo specifico destinato al finanziamento dei riti della Settimana Santa iscritti al REIS
Sarà l'occasione per scoprire il paesaggio incontaminato, dove la natura ha ripreso il sopravvento, dopo il devastante incendio di un anno fa
Un'opportunità per affrontare i temi cruciali della tutela dell'ambiente e dello sviluppo sostenibile
Duo di producers multiplatino con più di tre milioni di ascoltatori mensili su Spotify

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
"Nel programma approvato a maggio abbiamo puntato sulla qualità degli eventi che si articolano da giugno a settembre"
"Il Comune di Trapani si faccia trovare pronto con un progetto unitario per accedere alle risorse della rigenerazione urbana"
L’evento sarà un'occasione significativa per esplorare approfonditamente gli aspetti naturalistici e culturali dei paesaggi delle due isole vulcaniche
La selezione, rispondendo in primis al principio di sostenibilità, ha elaborato un cartellone che prenderà il via a metà luglio e durerà tutta l’estate
Nell'occasione si presenta il libro “Pietro il pescatore pastore” di don Fabio Pizzitola