“Le vie dei Tesori”, Trapani la città più gettonata

Il sito più visitato è stata la chiesa delle Anime Sante che custodisce gruppi dei Misteri

Si sfiorano i dodicimila visitatori nelle prime dieci città, grandi e piccole, che partecipano a “Le Vie dei Tesori”: si è appena concluso il primo dei weekend del festival in cui hanno aperto le porte circa duecento tra luoghi ed esperienze – e altri si aggiungeranno nei prossimi due weekend di questa prima tranche di festival, poi si va a ottobre con le altre sette città tra cui Palermo e Catania.

Trapani è stata la città più visitata e ha registrato duemila presenze nelle sue chiese gioiello e nei palazzi, anche se ancora non ha calato l’asso della Corte delle Ninfe nell’ex convento domenicano; benissimo le passeggiate, quella che il prossimo weekend sarà condotta dal direttore del Parco archeologico di Segesta, Luigi Biondo è già sold out da giorni.

Il sito più visitato a Trapani è stato (come consuetudine) la chiesa delle Anime Sante che custodisce i venti gruppi scultorei dei “Misteri” con 250 presenze.

Alcamo, dopo l’exploit dello scorso anno, promette di ripetersi; stavolta sono stati 1.050 i visitatori e naturalmente è stato difficile scegliere tra i due castelli: Calatubo arroccato sulla roccia con i suoi 110 visitatori ha dovuto cedere di fronte al maniero dei Conti di Modica nel centro della cittadina (215). In coda i cittadini per salire sulla cupola della chiesa Madre, anche se l’accesso è solo di 4 persone per volta, ma anche per ascoltare i canti gregoriani o entrare nello stranissimo museo di strumenti musicali.

Le altre due città del Trapanese fanno a gara per attirare i visitatori: a Marsala (805) la gente continua ad amare tantissimo la salite lungo la scala a chiocciola del campanile del Carmine, ma non dimentica le cantine aperte per le degustazioni e si è incuriosita per le “torre vinarie” alte 30 metri, la novità di quest’anno. Prenotati molti voli in Piper per scoprire le cupole di sale lungo lo Stagnone, molti giovani attenti si sono ritrovati dinanzi gli archeologi a Mozia. A Mazara del Vallo invece, una sorpresa: tra i 641 visitatori, in tanti hanno scoperto l’ex carcere mandamentale, la chiesa di San Francesco che possiede ancora la cripta con i colatoi. E in tanti si son messi in coda per entrare a Palazzo Vescovile, aperto soltanto per due ore ogni sabato.

Le Vie dei Tesori con il supporto di Unicredit come main sponsor e con la collaborazione di Poste Italiane, archivia dunque il suo primo weekend e guarda già al secondo e al terzo: si aggiungono luoghi, esperienze, spettacoli e passeggiate. E allunga già lo sguardo verso ottobre, quando toccherà a Palermo e Catania, Ragusa e Scicli, Noto, Carini e Sciacca.

Sono pronti anche i pullman Autoservice in partenza da Palermo per raggiungere le città, gite di un giorno andata e ritorno senza stress: domenica si parte per Enna, Mazara del Vallo, Corleone e Messina. L’ultima domenica toccherà invece a Trapani e Caltanissetta. Info e ticket www.leviedeitesori.com.

Per partecipare a Le Vie dei Tesori basta acquisire il coupon per l’ingresso con visita guidata sul www.leviedeitesori.it o negli infopoint allestiti durante il Festival in ogni città. Un coupon da 18 euro è valido per 10 visite, da 10 euro per 4 visite e da 3 euro è valido per un singolo ingresso. Per le passeggiate è previsto un coupon da 8 euro. Per le esperienze, i coupon sono di valore variabile. Consigliata la prenotazione on line su www.leviedeitesori.com. A chi prenoterà verrà inviata per mail una pagina con un codice QR con giorno/orario di prenotazione da mostrare all’ingresso dei luoghi sul proprio smartphone o stampata. In alternativa, ci si può presentare all’ingresso dei luoghi mostrando la pagina con il codice QR ricevuta via mail al momento dell’acquisto, ma si entrerà solo se ci sono posti disponibili. I coupon non sono personali e possono essere utilizzati da più visitatori, anche simultaneamente e in posti diversi, fino a esaurimento del loro valore. Nei luoghi disponibili solo ticket da 3 euro.

Fileccia v/s Barbara, polemica a suon di “Pop Fest” [AUDIO e VIDEO]

Barbara "In estate tornerà la ruota panoramica", Fileccia "Se è così, la prossima festa di capodanno la organizzo io!"
Il documentario mostra il filo che lega l'industria della carne, le lobby e il potere politico in Europa
Curata dall’associazione “Plastic free”: domani raduno alle 10.30 in piazzale Stenditoio
Ha lo scopo di far incontrare e interagire operatori del settore turistico locale

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
L’iniziativa mira a rendere accessibile il patrimonio artistico e archeologico a tutti i cittadini
Aldo Caradonna aveva ricevuto un avviso di garanzia in relazione alle Amministrative del 2022
Gli aiuti della Regione, a fondo perduto, sono rivolti alle associazioni e alle società sportive dilettantistiche
"Le nuove prescrizioni al progetto vanno nella direzione delle criticità che avevamo denunciato"
"Unica legge da applicare in caso di naufragi è quella del mare che impone soccorso e approdo in un porto sicuro"