Le Vie dei Tesori ritornano a Mazara, Marsala e Trapani

Il festival: 37 luoghi straordinari e tantissime esperienze. Dai villini liberty ai nuovi siti archeologici, ai mosaici romani, alle cantine storiche

Tre città, ognuna profondamente diversa dalla “collega”: Trapani sontuosa che sciorina villini liberty e palazzi neoclassici, indossa i suoi coralli, apre la Prefettura e va alla ricerca di tonnare e torri di guardia che per secoli l’hanno difesa dai barbareschi; Marsala dei cinque sensi che non sa scegliere tra le saline e la terraferma e allora ve le farà conoscere entrambe; e Mazara multiculturale, dove sembra di camminare in una Casbah, si sente il profumo del couscous e intanto si ammira una casa d’artista. Le Vie dei Tesori ritorna nel Trapanese, in assoluto la provincia più visitata negli ultimi anni, al di là di Palermo dove il festival è nato ed è radicato dal 2006. Trapani, Marsala e Mazara del Vallo saranno visitabili con un unico coupon. Si parte sabato 10 settembre e si va avanti per tre weekend, sempre sabato e domenica, fino al 25 settembre.

Il programma diviso nelle tre città sarà presentato domani (7 settembre), alla presenza dei sindaci e degli assessori dei tre comuni, delle numerose associazioni che collaborano con il festival e dei responsabili della Fondazione Le Vie dei Tesori.

Il ciclo di presentazioni si apre alle 9,30 nella sala Sodano di Palazzo D’Alì (piazza Municipio) a Trapani; in contemporanea, alle 10, il programma verrà reso noto in uno dei nuovi luoghi scelti dal festival a Mazara, la chiesetta di San Nicolò Regale (via Molo comandante Gaito) con la possibilità, per la stampa, di visitare il sito e i mosaici inediti che apriranno nel weekend. Infine alle 12 a Marsala – che apre quattro diversi siti archeologici – , la presentazione sarà nella Sala delle navi, Musei di Baglio Anselmi (lungomare Boeo) alla presenza del direttore del Parco archeologico, Bernardo Agrò.

Tra i partner anche l’Unione Maestranze che aiuterà per i tour alla Chiesa delle Anime Sante del Purgatorio. Dopo il successo della scorsa edizione, i Sacri gruppi dei Misteri, attrazione di prim’ordine per i tanti turisti presenti, saranno vestiti a festa e adornati di tutto punto così da mostrare al mondo tutto il loro fascino intriso di arte, storia, tradizione, cultura e fede.

L’accordo, che per la prima volta in assoluto vede l’Unione Maestranze tra i diretti protagonisti firmatari, rappresenta un ulteriore punto di crescita e rinnovamento culturale per Trapani e per tutto il popolo dei Misteri, che avrà così la possibilità di far conoscere i suoi inestimabili tesori anche ai tanti turisti che popolano la Sicilia Occidentale in questi ultimi scampoli della stagione estiva.

“Siamo lieti ed onorati – dichiara il presidente dell’Unione Maestranze di Trapani Giovanni D’Aleo – di avere aderito al circuito virtuoso de ‘Le vie dei Tesori’. Dare la possibilità di ammirare i Sacri gruppi dei Misteri e la loro Processione in un periodo diverso dalla Settimana Santa è un nostro dovere, morale prima che civico. Si tratta della storia e delle tradizioni di un intero territorio che ha tutte le carte in regola per essere conosciuto e apprezzato al pari di tutte le altre meravigliose bellezze culturali che il nostro splendido Paese conserva”.

“Un grazie particolare va – conclude D’Aleo – al Rettore della Chiesa delle Anime Sante del Purgatorio don Alberto Genovese che grazie alla sua dedizione e lungimiranza consentirà, anche quest’anno, la realizzazione di questa nuova, splendida avventura”.

Emergenza idrica in Sicilia, Bica: “Dobbiamo coordinare gli sforzi” [AUDIO]

"Ripristinare pozzi nel Trapanese potrebbe aumentare la portata idrica fino a 150 litri al secondo"
È stato trovato in possesso di circa 50 grammi di marijuana
"Confronto con i gruppi politici sulla seconda metà del mandato”
Il tecnico granata ha evidenziato come sia necessario restare concentrati sugli altri obiettivi
A fare gli onori di casa, il comandante di Reggimento, colonnello Michelangelo Genchi
Il deputato regionale trapanese esorta il centrodestra al governo regionale alla revisione dei quattro milioni in più rispetto al 2023 destinati alle scuole paritarie
Destinati dal Ministero del Lavoro e delle politiche sociali alla Sicilia per il Piano di attuazione locale
"Obiettivo prioritario quello di arrestare l'esodo dei giovani siciliani verso il Settentrione"
Per individuare le cause degli sversamenti a mare nella zona Baia dei Mulini

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
Effettuati 76 servizi straordinari tra centro storico di Trapani e aree ritenute “a rischio” di Alcamo, Castellammare del Golfo, Marsala, Mazara del Vallo e Salemi
La refurtiva, per un valore di circa 5mila euro, è stata restituita
Pubblicato l'Avviso di "Project Financing" per l'ampliamento del 19° Padiglione
Negli ospedali di Castelvetrano, Marsala e Trapani saranno allestiti punti informativi
Tre giornate, da oggi a domenica 14 aprile, per gli amanti del giardinaggio e del Verde