I 100 euro in più nella busta paga: cos’è e come funziona

AVVISO: il blog vuole cercare di raggiungere una platea di utenti che normalmente non mastica il diritto del lavoro, e pertanto è volutamente sintetico e cerca di usare una comunicazione semplice. Un occhio tecnico potrebbe trovare alcune imperfezioni, che sono però un costo necessario da sostenere per poter raggiungere una platea più ampia.


Una delle misure contenute nel Decreto “Cura Italia” (D.L.18/2020) è la previsione di un premio in busta paga, di 100 euro per i lavoratori dipendenti che hanno effettivamente lavorato nel mese di marzo in azienda.

Il premio non ha altro che una natura di ristorazione per quei dipendenti che hanno lavorato nella sede aziendale in stato di emergenza pandemica.

Per prima cosa va chiarito che il premio spetta a coloro che nel 2019 abbiano ricevuto un reddito da lavoro dipendente non superiore a 40.000 euro; si escludono dal tetto i redditi sottoposti a tassazione separata, andando in pratica a guardare solamente i redditi da lavoro dipendente assoggettati a tassazione progressiva IRPEF.

In secondo luogo è importante dire che il premio va ripartito in proporzione ai giorni lavorati nel mese in azienda: questo significa che effettivamente l’importo di 100 euro riguarda l’intero mese lavorato in azienda, ma se ad un certo punto si è andati in Cassa Integrazione o smart working, questi giorni non potranno essere considerati e l’importo sarà minore.

Per stabilire il numero di giornate non si fa alcuna differenza tra i lavoratori full time e part time, ma basta verificare solo le effettive presenze in azienda nel mese di marzo 2020. Non vanno quindi considerate le giornate di ferie, la malattia, le assenze per aspettativa senza corresponsione di assegni e, come abbiamo detto, neanche le giornate svolte in smart working, proprio perché la ragione alla base dell’erogazione del premio è quella di compensare il disagio che il lavoratore ha affrontato lavorando durante il periodo emergenziale. Diverso è il discorso delle trasferte, che invece possono essere tranquillamente computate nel premio.

Alcune domande ricorrenti

Se il mio rapporto di lavoro scade a marzo, il premio mi spetta? Si, sempre riproporzionando il premio in base alle giornate di lavoro prestate in azienda.

Il datore di lavoro eroga il premio in compensazione? Si attraverso il codice tributo 1699 da inserire nell’F24 relativo al periodo di pagamento.

Il premio va erogato nella busta paga di aprile? C’è stata un po’ di confusione, perché la norma è scritta in modo da poter fraintendere la questione. In realtà si può erogare a partire dai compensi erogati ad aprile (busta paga di marzo) fino al termine di effettuazione delle operazioni di conguaglio di fine anno.

“Il lavoro, spiegato bene” è il blog di Sergio Villabuona, consulente del lavoro ed euro-progettista. È possibile interagire con lui attraverso la sua pagina Facebook.

Trapani, “tantu nenti e tantu assai” tra lirica di tradizione e cibo d’attrazione [EDITORIALE]

Mai accaduto prima, una fiera di piazza ed una "prima" a teatro potrebbero causare qualche inconveniente, soprattutto politico
Mai accaduto prima, una fiera di piazza ed una "prima" a teatro potrebbero causare qualche inconveniente, soprattutto politico
I rifiuti erano ammassati su una parte di un terreno in contrada Ciappola
Si tratta di una donna di origine venezuelana, rintracciata in un hotel a Mazara del Vallo
Ottenuto un finanziamento di 30.000 per attività di controllo e prevenzione durante la stagione estiva
Nelle ultime due stagioni agonistiche ha militato nel Modena in Serie B
Da lunedì 15 a sabato 20 luglio San Vito Lo Capo accoglierà registi, autori, attori, appassionati e anche turisti che per cinque giorni potranno godere di diverse proiezioni
Un'estate tra jazz, Tiromancino, presentazione di libri, spettacoli teatrali e cibo
Il 30enne attaccante senegalese arriva da svincolato.
In occasione dell'anniversario della strage di via D'Amelio
Arriva da svincolato e ha sottoscritto un contratto biennale

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Iniziativa per la valorizzazione delle chiese appartenenti al Fondo Edifici per il Culto
Dal 14 al 30 luglio si terranno 10 diversi concerti, tutti con inizio alle 21:30 e a ingresso gratuito
La società mette a disposizione diversi alloggi nelle mete più ambite d'Italia
Il festival letterario che promuove le produzioni editoriali è giunto alla sua quarta edizione
Mentre si lavora per risolvere i guasti, installati due generatori mobili
Il restauro realizzato grazie alle somme del Fondo per l’edilizia di culto del Ministero dell’Interno