La vigilia di Castrovillari-Trapani, Torrisi: “I calci piazzati sono un’arma importante”

Il tecnico dei granata ha smentito un possibile turnover: "Cambieremo qualcosa, ma dobbiamo pensare gara per gara"

Una domenica lontano dai terreni di gioco (o quasi) per il Trapani che ha osservato il turno di riposo. Domani il ritorno in campo dei granata, in trasferta a Castrovillari. Il presidente ha voluto organizzare un volo charter – che partirà nel pomeriggio – per minimizzare i tempi di viaggio della squadra. Il mister, Alfio Torrisi, ha parlato poi della gara che li aspetta. “La rosa ha un livello qualitativo importante e lo scopo sarà quello di far entrare giocatori dalla panchina che possano rompere gli equilibri“.

“Ho ancora qualche dubbio sulla formazione – ha dichiarato Torrisi – . Probabilmente cambieremo qualcosa rispetto al Ragusa, soprattutto visto che domenica torneremo di nuovo in campo. Abbiamo gestito il riposo con due giorni di lavoro diversificato, andare avanti adesso è importante. Due partite non possono fare statistica, anche se il Castrovillari è partito male non dobbiamo sottovalutarlo, lo scorso anno hanno fatto lo stesso inizio per poi salvarsi. Penso di avere abbastanza chiare le difficoltà di questo girone, le squadre che vogliono vincere i campionati non devono assolutamente perdere punti con le piccole. Dobbiamo andare lì con la coscienza a posto e approcciare bene per fare punti”.

Il mister del Trapani ha poi proseguito: “Mercato chiuso? Io sono soddisfatto della rosa a disposizione, ma come si sa il presidente riesce sempre a sorprenderci. Mascari, Bolcano e Pipitone resteranno a casa per questo turno a causa di problemi fisici. Conto di avere quest’ultimo a disposizione per la prossima in casa”.

Noi abbiamo un dovere verso questa gente, anche se non presenti allo stadio a causa delle difficoltà della trasferta a Castrovillari di mercoledì, saranno 7-8 mila i trapanesi a guardarci in tv. Il Castrovillari è una squadra che rispetta il carattere del suo allenatore – ha aggiunto Torrisi – . L’aspetto agonistico sarà fondamentale in questa situazione. I calci piazzati, se fatti bene, possono incidere sul 60% dei punti fatti. Noi spendiamo tanto tempo prima in ufficio e poi in campo, sono sicuramente un’arma importante contro le squadre che si chiudono dietro e anche domani saranno un elemento fondamentale”.

Sull’ipotesi di un turnover visti i tanti impegni ravvicinati, il tecnico dei granata ha dischiarato: “Abbiamo una rosa di 28-29 giocatori che andrebbero a vincere ovunque in questa Serie D, non possiamo parlare di turnover. Abbiamo l’obbligo di far male a questo avversario e da giovedì penseremo alla Vibonese, pensare a più partite sarebbe la follia. È un dato di fatto che stiamo avendo qualche difficoltà in difesa, ma abbiamo migliorato rispetto a Sant’Agata e continueremo a farlo. In settimana lavoriamo sugli errori e spero che quanto prima limeremo tutti i vari errori”.

Il verde pubblico a Trapani non è coltura ma… Cultura [REPORTAGE]

Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine
Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine
Accompagnerà i presenti in un viaggio culinario tra le ricette tradizionali della sua terra e le sue creazioni quotidiane
La storica dell'Arte Lina Novara nominata direttrice del Museo Diocesano

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
In via Emanuela Loi e al Museo intitolato a Paolo Borsellino
Completato il revamping di due pozzi a Castelvetrano, in dirittura di arrivo quello dei pozzi di Trapani e Calatafimi