La Pallacanestro Trapani firma Vincenzo Guaiana

La guardia trapanese rientra dove aveva mosso i suoi primi passi

La Pallacanestro Trapani comunica di aver raggiunto un accordo con Vincenzo Guaiana, guardia-ala di 195 cm e 88 kg, di proprietà della stessa Pallacanestro Trapani. Il classe 2000 rientra in Sicilia dopo 3 anni di prestito e dopo aver maturato tanta esperienza.

Queste le prime parole dell’atleta dopo l’ufficialità del suo accordo con la società del presidente Pietro Basciano: “Sono molto contento di tornare a giocare per la società in cui sono cresciuto. Ancora ho molta esperienza da fare e dopo due anni di Serie B, sicuramente questo è il momento giusto per il passo in A2. Devo continuare il buon lavoro che ho intrapreso e incrementare la motivazione per fare sempre di più e meglio. Dopo tre anni, desidero rientrare nel “mio” palazzetto, ho tanta voglia di fare bene e di ricompensare chi mi ha dato fiducia”.

Daniele Parente, coach della Pallacanestro Trapani, ha così commentato: “Quello di Vincenzo è un ritorno a casa e siamo davvero contenti poiché siamo convinti che questa, nel suo ultimo anno da under, sia per lui una grande opportunità. Ritorna dopo aver accumulato, negli ultimi 2 anni, molta esperienza in Serie B. Ci porterà energia ed entusiasmo, in attacco proveremo a sfruttare le sue qualità di corsa e contropiede mentre non abbiamo dubbi che a livello difensivo potrà essere un fattore. Essendo trapanese avrà anche il compito di trasmettere ai compagni, assieme a Mollura e Basciano, senso di appartenenza e attaccamento alla maglia”.

Guardia polivalente di 195 cm, classe 2000, Guaiana sarà uno degli under a disposizione dello scacchiere tattico di coach Parente che potrà sfruttare il suo dinamismo e atletismo.

Vincenzo Guaiana è cresciuto cestisticamente a Trapani, prima nelle giovanili della Virtus e poi con la Pallacanestro Trapani con la quale ha anche esordito tra i senior nella stagione 2017/2018.

Nel 2018/19 Guaiana decide di lasciare Trapani per approdare alla corte di Larry Brown alla Fiat Torino dove assaggia il mondo del professionismo raccogliendo 27 convocazioni e 4 presenze. Per festeggiare i 18 anni, compiuti da pochi mesi, il 3 febbraio 2019 festeggia contro Reggio Emilia la prima presenza in Serie A e, nel turno successivo, contro Sassari, mette a segno i suoi primi punti in Serie A.

Nella stagione 2019/20 decide di cominciare a farsi le ossa in Serie B e accetta la proposta dei rossoblu di Cecina in una squadra che è principalmente composta da giovani. Vincenzo si impone sui coetanei, con minutaggi inferiori solo al bomber Gay, ed i suoi numeri dicono: 11 punti di media in 29’, col 50% da due e col 37% da tre, ai liberi segna col 70%, dice la sua anche ai rimbalzi, raccogliendone 4.7 di media e con 1.7 offensivi risulta il migliore dei suoi. Non male nemmeno le 1.4 recuperate a partita ed il 10.5 in valutazione.

Nell’ultimo campionato ha vestito la maglia della Solbat Golfo Piombino con cui nelle 19 presenze ha fatto registrare le seguenti medie: 18 minuti in campo, 5 punti (65% da 2), 3 rimbalzi, 1 assist e 2 recuperi.