La nuova “vita” dell’orologio di Poggioreale

Intervento realizzato da ”I Manutentori del Tempo” di Danilo Gianformaggio di Trapani

Una buona notizia sul fronte della funzionalità di strutture architettoniche-artistiche a Poggioreale. Dopo 20 anni infatti è tornato a funzionare l’unico orologio civico situato nella torre che sovrasta la sede municipale. Un’operazione eseguita, in tre settimane, dalla ditta: ”I Manutentori del Tempo” di Danilo Gianformaggio di Trapani, in stretta collaborazione con la ditta Zambuto di Agrigento.

“In dettaglio – evidenzia Danilo Gianformaggio – abbiamo eseguito interventi di sostituzione del meccanismo ivi comprese le lancette e gli automatismi delle campane. Infine la sostituzione di un quadrante in ceramica, realizzato a mano dalla ditta ceramiche Maior di Calatafimi. Realizzato anche, per la prima volta, un impianto di illuminazione a Led che permette di ammirare la torre nelle ore notturne”.

L’orologio, realizzato alla fine degli anni 90, è composto da tre quadranti in ceramica smaltata a mano: con al centro lo stemma del Comune di Poggioreale e due campane in bronzo utilizzate per il ritocco delle ore e dei quarti.

“È doveroso precisare – conclude il titolare della ditta Gianformaggio – che questa opera di ripristino della funzionalità dell’orologio sulla torre è stata fortemente voluta dal sindaco di Poggioreale Girolamo Cangelosi che con impegno e passione ha deciso di recuperare un simbolo così importante come l’orologio civico”. Il sindaco Cangelosi sprizza soddisfazione e compiacimento. “Sono molto soddisfatto dell’opera realizzata dalla ditta I Manutentori del Tempo – rimarca il sindaco – che peraltro in passato ha eseguito lavori anche presso il palazzo del Senato di Trapani. Debbo anche puntualizzare che la richiesta di ripristinare la funzionalità dell’orologio è stata avanzata mesi fa dall’ex vice presidente del consiglio comunale di Poggioreale Graziella Rossello. Nei prossimi mesi contiamo di inaugurare alla presenza di tutta la comunità il ritorno in funzione dell’orologio che rappresenta il simbolo del nostro nuovo centro abitato”.

Trapani, “tantu nenti e tantu assai” tra lirica di tradizione e cibo d’attrazione [EDITORIALE]

Mai accaduto prima, una fiera di piazza ed una "prima" a teatro potrebbero causare qualche inconveniente, soprattutto politico
Potrà accedere agli impianti solo 10 minuti prima dell'inizio e dovrà uscire non oltre i 10 minuti dal termine delle partite
Il 47enne è rimasto schiacciato da un camion
Sanzionato il titolare, l'Asp dispone sospensione attività della cucina
Contributi riconosciuti a tutte le Amministrazioni comunali del Trapanese
Il 30enne indiano apparterrerebbe ad un’associazione dedita al traffico di armi e alla commissione di estorsioni e omicidi
I curatori, Marco di Capua, Giordano Bruno Guerri e Pasquale Lettieri, presenteranno i capolavori esposti
Ha firmato un contratto fino al 30 giugno 2026
Rafforzata la contrattazione nazionale con il potenziamento di alcuni capitoli tra cui Salute, sicurezza e ambiente
"Bisogna diffidare da queste promozioni. Non esistono formule magiche, nessuno regala nulla"

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Prolungati i contratti a tre protagonisti della passata stagione agonistica
Mai accaduto prima, una fiera di piazza ed una "prima" a teatro potrebbero causare qualche inconveniente, soprattutto politico
Nelle ultime due stagioni agonistiche ha militato nel Modena in Serie B
Da lunedì 15 a sabato 20 luglio San Vito Lo Capo accoglierà registi, autori, attori, appassionati e anche turisti che per cinque giorni potranno godere di diverse proiezioni
Un'estate tra jazz, Tiromancino, presentazione di libri, spettacoli teatrali e cibo
Il 30enne attaccante senegalese arriva da svincolato.
In occasione dell'anniversario della strage di via D'Amelio
I rifiuti erano ammassati su una parte di un terreno in contrada Ciappola