La musica nel 2020

Stiamo affrontando una crisi storica e non vediamo l’ora che questo 2020 finisca. Ma l’industria musicale non ammette errori e quindi in questo articolo capiremo come si evolve la musica e quali saranno le innovazioni durante e post (speriamo) COVID-19.

Molti artisti, nonostante tutte le data cancellate, hanno sempre scelto di stare vicino ai propri fan attraverso i diversi media. Nell’era del web 3.0, tuttavia, sono previsti grandi cambiamenti. Alcuni stanno già iniziando a usare applicazioni che permettono la messaggistica diretta tra artista e fan.

Ma la musica passa anche per la TV infatti interessante è stata la decisione della RAI di modificare il proprio palinsesto inserendo alcuni concerti e show dei più amati cantautori italiani.

Esiste e ormai è diventata una certezza, un nuovo social chiamato TIK TOK che sta spopolando in tutto il mondo. Il 2020 sarà sicuramente fortunato per questo social amato dai più giovani, ma non solo: qualche giorno fa è stato reso noto che l’app ha superato i 2 miliardi di download, di cui 315 milioni solo nel primo trimestre di quest’anno.

Anche i cantanti conoscono bene le potenzialità di questo strumento, incorporandolo nella propria strategia di promozione. Drake si è servito proprio di questo mezzo per far conoscere al pubblico il suo nuovo pezzo “Toosie Slide” rendendo la coreografia virale in pochi minuti dalla pubblicazione.

Ma allo stesso tempo Instagram ha dato vita a dirette che sembravano rievocazione del Jova House Party con Jovanotti che ha fatto divertire tutti i suoi follower insieme a numerosi amici.

Invece dal punto di vista dei dj set ha riscosso particolare successo la diretta dal Duomo di Milano di Joe T Vanelli, con i suoi intramontabili brani underground ha fatto divertire più di 5000 persone a diretta Facebook.

Ancora oggi Joe T Vanelli continua con i suoi live on tour, iniziato a Milano in pieno lockdown e poi portato in esterna in moltissimi siti italiani di particolare valore paesaggistico, storico e artistico, tutti avvolti dal mistero e mai rivelati fino al momento della diretta, rigorosamente in solitaria, senza pubblico, per rispettare il distanziamento sociale.

Un altro grande evento è stato la diretta di Deborah De Luca (dj di fama internazionale). Un live davvero emozionante quello che, lo scorso 9 luglio, ha voluto fare a Scampia, nelle famose Vele. Il video, trasmesso in live sui social network, è stato visto in tutto il mondo, collezionando milioni di visualizzazioni.

Insomma stiamo cercando di evolverci e di cambiare soprattutto le nostre abitudini con la consapevolezza che sarà molto complicato poter assistere al concerto del proprio artista o l’esibizione del nostro dj preferito ma la solidarietà e la vicinanza emotiva che si instaurano tra persone fisicamente distanti, ma unite dal potere della musica, costituisce un bene prezioso ed un punto di partenza per la ripresa.

“Freedom” è il blog di DJ Vince. È possibile interagire con lui attraverso la sua pagina Facebook.

Trapani Baskin Open Day, festa dello sport inclusivo [AUDIO]

Ne abbiamo parlato con Filippo Frisenda,  delegato regionale EISI
Sarebbero state rimpinguate con sabbia proveniente da altri luoghi
L’iniziativa è frutto della preoccupante carenza idrica che sta colpendo la Sicilia
Prevista l'istituzione di un fondo specifico destinato al finanziamento dei riti della Settimana Santa iscritti al REIS
Sarà l'occasione per scoprire il paesaggio incontaminato, dove la natura ha ripreso il sopravvento, dopo il devastante incendio di un anno fa
Un'opportunità per affrontare i temi cruciali della tutela dell'ambiente e dello sviluppo sostenibile
Duo di producers multiplatino con più di tre milioni di ascoltatori mensili su Spotify

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
"Nel programma approvato a maggio abbiamo puntato sulla qualità degli eventi che si articolano da giugno a settembre"
"Il Comune di Trapani si faccia trovare pronto con un progetto unitario per accedere alle risorse della rigenerazione urbana"
L’evento sarà un'occasione significativa per esplorare approfonditamente gli aspetti naturalistici e culturali dei paesaggi delle due isole vulcaniche
La selezione, rispondendo in primis al principio di sostenibilità, ha elaborato un cartellone che prenderà il via a metà luglio e durerà tutta l’estate
Nell'occasione si presenta il libro “Pietro il pescatore pastore” di don Fabio Pizzitola